Un pianta che scoppia di colore nelle primavere sudafricane, la Jacaranda.  Poi c’è Venezia, ci sono le Dolomiti. Lo sfondo è anche storico nel secondo romanzo di Corrado Passi, ex medico veronese che da anni vive a Città del Capo. L’epilogo consumato degli anni di piombo,  le amicizie che trovano fessure per nascere lì, tra ideali spalancati e deteriorati.  “La Jacaranda fiorita” (Il Seme Bianco, 2018) parla di amore, di lotta armata, di Venezia e della sua bellezza che “non crolla”. È anche la storia “di quello che si credeva di poter diventare”.

 

Guarda l’intervista: