Era il 1970 quando Maria Luisa Tacchella rilevò il negozio di famiglia, a Lugo di Valpantena. Oltre mezzo secolo di impegno e di grandi soddisfazioni condivise nel corso degli anni assieme ai figli Carlo e Liviana e a tante persone, tra dipendenti e clienti, che fanno di questa attività un punto di riferimento sull’intero territorio di Valpantena e Lessinia.

Ha lo sguardo emozionato accompagnato da un elegante sorriso Maria Luisa Tacchella quando la incontriamo un pomeriggio di gennaio in via Bombieri, a Lugo. Tagliare il traguardo dei cinquant’anni di attività, specie nel settore del commercio, in particolare in quello dell’abbigliamento e dell’arredo casa, non è una cosa che capita tutti i giorni. Al suo fianco la figlia Liviana, che da qualche anno ha preso le redini dell’attività con grande entusiasmo e altrettanta determinazione.

Una storia imprenditoriale che affonda le radici all’interno di una famiglia che all’economia italiana ha dato e sta dando già moltissimo: Maria Luisa, infatti, è sorella di Imerio, Tito e Domenico Tacchella, fondatori della Carrera Jeans, i quali, proprio in via Bombieri, nell’edificio dove c’è il negozio che Maria Luisa rilevò dalla madre all’inizio degli anni Settanta, inaugurarono uno dei primissimi laboratori di sartoria che diedero il là alla grande avventura Carrera. Ma quella è un’altra storia.

L’INIZIO CON IL NEGOZIO DI MAMMA AMALIA

È proprio il 1970, come dicevamo, quando Maria Luisa decide di rilevare il negozio di abbigliamento della mamma: «Mi sono sposata nel 1965 con il mio primo marito, Renzo Veronesi, in quegli anni i miei fratelli si stavano trasferendo con l’azienda a Stallavena e nostra madre, tra gli impegni in casa e nostra nonna Carolina che aveva bisogno, mi ha chiesto se volessi portare avanti io l’attività. Mi confrontai con mio marito e decisi di partire. – racconta Maria Luisa – Ricordo che all’inizio misi mano all’arredamento e allestii il negozio secondo un mio gusto personale. Fin dall’inizio mi sono occupata di abbigliamento, merceria ed erano gli anni in cui stavano arrivando sul mercato le prime confezioni».

ANNI OTTANTA E NOVANTA, LA GRANDE CRESCITA

Dopo il primo decennio di avviamento e consolidamento, nei vent’anni successivi il negozio Abbigliamento Tacchella registra una crescita importante: «Si vendeva di tutto, – prosegue Maria Luisa – non esisteva il concetto di magazzino, le forniture erano continue e la richiesta da parte dei clienti costante. Nei primi anni Novanta, quando già da qualche tempo fui affiancata dai figli Carlo e Liviana, sentimmo insieme la necessità di ampliare lo spazio espositivo ed acquistammo lo spazio del negozio di fronte aggiungendo all’attività più di 400 metri quadrati».

UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER UN INTERO TERRITORIO

Nel 1995, in un tragico incidente stradale, muore Renzo Veronesi. È un grande colpo per Maria Luisa che tuttavia, confortata dai figli, non si abbatte e prosegue con determinazione con la sua attività fino agli anni Duemila quando, contrariamente a tante attività commerciali, il suo negozio non risente della crisi economica: «Dobbiamo dire che, per fortuna, non abbiamo risentito in questi anni delle difficoltà economiche che altri hanno avuto. La nostra clientela ci è sempre stata vicina e ci ha sempre dimostrato affetto. – sottolinea Liviana – Forse perché in Valpantena non si sono mai insediati grandi centri commerciali, o forse perché sappiamo farci voler bene. Una delle nostre prerogative è l’assistenza al cliente, dal momento in cui varca la soglia d’ingresso viene accompagnato, consigliato e ascoltato in tutte le sue esigenze. Noi facciamo il possibile per accontentarlo».

ARREDO CASA E ABBIGLIAMENTO PER TUTTI

Abbigliamento Tacchella dispone di due negozi, uno di fronte all’altro: uno per la biancheria, l’arredo casa, i tessuti; l’altro per l’abbigliamento vero e proprio, dal bambino fino alla dolce età. «Vestiamo tutti, – prosegue Liviana – dal neonato alla persona anziana, fino al calibrato, le cosiddette taglie forti. Disponiamo di abiti da cerimonia, sia per uomo che per donna, e da qualche tempo abbiamo introdotto l’abbigliamento sportivo, in particolare materiale da trekking, che quest’anno ha avuto un successo enorme».

QUALITÀ DEL PRODOTTO E ASSORTIMENTO

«Uno dei nostri segreti è l’assortimento. Cadesse il mondo, ogni lunedì io parto per andare dai fornitori a Padova, Treviso, Bologna per portare a casa capi nuovi. – prosegue Liviana – Certo, la base del campionario la ordiniamo sette od otto mesi prima, ma poi, settimanalmente faccio delle aggiunte e vedo che la nostra clientela apprezza tantissimo».

IL VALORE DELLA SQUADRA Se Maria Luisa è ancora l’anima del negozio da lei fondato 50 anni fa, la forza operativa attuale si distribuisce su una squadra affiatata capitanata da Liviana, che può contare anche su Elena Brunelli, dipendente dal 1980 e per questo premiata l’anno scorso per i 40 anni di fedeltà lavorativa, Sara Signorini e Chiara Coatto. «Un ringraziamento speciale a tutte loro, – conclude Maria Luisa – che sono davvero persone speciali, a mia figlia per aver raccolto il testimone e a mio figlio Carlo, per trent’anni con noi in negozio e che da poco ha scelto una nuova avventura professionale. Infine, grazie a ognuno dei nostri clienti per l’affetto e la gratitudine che ancora oggi, a distanza di mezzo secolo, continuano a dimostrarci».

Abbigliamento Tacchella
via Udino Bombieri, 18/b – 37023 Grezzana (VR)
045 880 1466

Articolo precedente“Farfalle nello stomaco”, dieci storie di ordinaria femminilità
Articolo successivoCube Radio, parte l’esperienza di “Festival Camp 2021”