Sono sempre i momenti più bui quelli che ci permettono di trovare la forza per rialzarci più forti di prima. Nessuna frase può riassumere e descrivere meglio la storia professionale di Giovanna Martinelli, titolare dell’Agenzia Consulenze Immobiliari M.G. a Monteforte d’Alpone. 

Nata come pasticcera, e successivamente ristoratrice, si avvicina al mondo della mediazione immobiliare dopo un fallimento professionale. Un mestiere nuovo e sconosciuto ma da subito sentito come proprio: aiutare le persone a trovare la soluzione immobiliare più adatta alle loro esigenze diventa una vocazione quotidiana. «Un mestiere che non sapevo fare – racconta Martinelli – ma che ho imparato negli anni, avendo fortuna immensa di trovare nel mio percorso le persone giuste, che hanno creduto in me. In particolare fu Giancarlo Roncolato, un mediatore con oltre 50 anni di esperienza professionale, a prendermi sotto la sua ala protettrice insegnandomi tutti i segreti del mestiere, quali l’onestà, la tenacia, la pazienza e la puntualità».  

Martinelli inizia così a fare pratica nella valle di Arzignano, mettendosi in gioco con gli investitori interessati alle concerie della zona, e nel frattempo studia per ottenere l’abilitazione da mediatrice immobiliare, conseguita a metà degli anni ‘90. Nel 2003 il grande salto e l’apertura di un’attività in proprio, prima tra le mura di casa e poi nell’ufficio di via Dante numero 16, a Monteforte, attuale sede dell’attività. Dal 2008 si unisce a lei la figlia Yvonne, oggi braccio destro insostituibile, da sempre convinta di voler seguire la madre nella professione. «Un’attività tutta al femminile in un mondo in cui le donne hanno faticato a ritagliarsi i loro spazi, combattendo contro i pregiudizi – commenta Martinelli -. Oggi è più facile, con le agenzie immobiliari e i numerosi franchising, ma all’inizio mi guardavano sempre con sospetto, soprattutto perché mi proponevo come una figura nuova». 

Un’impresa cresciuta grazie al passaparola e che pone la persona sempre al centro. «Chi sceglie noi sceglie Giovanna e Yvonne, non sceglie il marchio M.G.. Abbiamo provato anni addietro ad aprire altre filiali, ma era difficile trovare chi portasse avanti il lavoro con la nostra stessa cura. Abbiamo scelto di rimanere solo noi, lavorando su appuntamento ma con la massima cura per ciascun cliente». 

In 25 anni di attività Consulenze Immobiliari M.G è diventato un punto di riferimento per chi, principalmente nell’est veronese, desidera acquistare o vendere qualsiasi tipologia di immobile. Giovanna e Yvonne si dedicano infatti alla ricerca specifica per ogni singolo cliente, capendo  e studiando a fondo le necessità di chi si rivolge a loro. L’agenzia, oltre che in compravendite e consulenze immobiliari, è specializzata nel “saldo e stralcio”, con una grande attenzione e sensibilità verso situazioni di difficoltà, mirando a salvare le abitazioni, e le famiglie, prima che un immobile vada all’asta. Una completa assistenza viene offerta anche in tutte le fasi dell’operazione di compravendita: dalla formulazione dei documenti preliminari, fino al Rogito Notarile e alla scelta dell’eventuale finanziamento più adatto, assicurando delle agevolazioni per accedere al “mutuo” attraverso specifiche convenzioni stipulate con i maggiori Istituti Bancari di credito.

«Essere mediatore immobiliare – conclude Martinelli – significa essere il punto di equilibrio tra due volontà. Un equilibrio a volte complesso da mantenere, perchè ambo le parti hanno delle aspettative. È importante approcciarsi a questa professione non mirando al mero guadagno ma tenendo sempre a mente che qualcuno sta affidando a te i suoi desideri, la sua famiglia, a volte anche la sua sofferenza. Sono tante le sfaccettature dell’attività, un grande lavoro che è molto più vasto della semplice vendita di un appartamento».

Gallery

Contatti

Consulenze Immobiliari MG di Martinelli Giovanna

Via Dante, 16, 37032 Monteforte d’Alpone (VR)

Tel. e Fax 0452475549

email: giovy.martinelli@libero.it

Yvonne (locazioni) 3471281591

Giovanna (vendite) 3292153880

Articolo precedenteFilippo Manfredi: «Il nostro compito è creare sviluppo e interconnessioni»
Articolo successivoLa natura fa sognare al villaggio di Natale Flover