Intervista all’Amministratore Delegato Flavio Zuliani

Imprenditore italiano, si distingue per la sua costante ricerca del successo dell’azienda in tutte le sue dimensioni, per la sua capacità di gestire e governare la dinamicità dei mercati e degli impatti socio-economico-finanziari che soprattutto in questi due ultimi anni hanno condizionato la vita delle aziende. Vulcanico, sempre ottimista, con una buona parola per tutti. Ma anche puntiglioso ed attento ad ogni singolo dettaglio. Chi conosce Flavio Zuliani, Amministratore Delegato di Aquardens, il Parco Termale più grande d’Italia, che si trova tra le verdi colline della Valpolicella, tra Verona e il Lago di Garda, non può che riconoscerne i tratti e fare un sorriso.

Aquardens si pone come eccellenza italiana nel settore del benessere della persona. In effetti, la struttura è collocata in un ampio parco di oltre 110mq di superficie, con 14 vasche di acqua salsobromoiodica ipertermale che sgorga purissima a 47° dopo un viaggio nelle viscere della terra lungo migliaia di anni e comprende 7 punti ristoro, 3 bar in acqua e un villaggio saune.

Da un campo di pesche al Parco Termale più grande d’Italia. Un bel salto Zuliani.
Confermo, qui una volta si trovava un terreno di pesche. Erano le terre di famiglia adiacenti alla cosiddetta Fossa Fumara, luogo storicamente riconosciuto fin dai tempi antichi per avere la presenza di acqua calda in superficie. Chi è originario di Pescantina la ricorda bene. Oltre vent’anni fa nasce il sogno. Per perseguirlo e realizzarlo abbiamo vissuto esperienze in tutto il mondo e questo ci ha permesso di conoscere approfonditamente il settore, le sue dinamiche e peculiarità, la sua storia ed evoluzione nonché le sue potenzialità di sviluppo. Aquardens, inaugurata nel 2012, ne è l’espressione e rappresenta la perfetta sintesi delle idee nate e consolidate in questi lunghi anni di viaggi e scoperte e che conservano quale matrice alla loro base le terme dei romani di oltre
duemila anni fa.

Aquardens in effetti oggi compie 10 anni, con numeri da capogiro e una testimonial d’eccezione. Nel 2012 c’era Cristina Chiabotto,oggi troviamo Federica Pellegrini. Nel 2012 l’idea era quella di regalare al nostro territorio un angolo di bellezza e purezza e la Chiabotto, che ricordiamo sempre con simpatia, rappresentava perfettamente quei valori. Oggi Aquardens è un’azienda strutturata che nel tempo ha saputo evolversi, con un’offerta sempre più completa e variegata, ponendosi come punto di riferimento nei momenti di svago, relax e divertimento, ma anche in quelli più duri e difficili a sostegno e servizio per tutta la comunità. Aquardens oggi è una bellezza che rappresenta benessere, allegria, divertimento, ma anche impegno, caparbietà e capacità di gettare il cuore oltre l’ostacolo. Ecco, questi sono i valori di Aquardens dieci anni dopo, valori che riconosciamo in Federica Pellegrini che siamo davvero felici di aver incontrato. Una campionessa nello sport, nella vita, nel suo modo di intendere la quotidianità, che ha messo al centro della sua vita l’acqua. Tra l’altro è una nostra frequentatrice abituale, conosce bene il nostro mondo ed è stato pertanto naturale collaborare.

Gallery

Oggi avete numeri diversi da quelli di un normale Parco Termale. Sa spiegarsi il perché?
Perché Aquardens non è un semplice Parco termale, ma rappresenta
un’eccellenza nella qualità in tutte le sue dimensioni e nell’unicità dell’offerta benessere a tutto tondo. E’ vero, pur mantenendo al centro di tutto la sua acqua termale, con proprietà benefiche riconosciute dal Ministero della Salute, la nostra realtà offre esperienze di mille tipi, per giovani e meno giovani, per coppie, gruppi di amici, famiglie. La nostra filosofia è quella di creare un percorso di relax e benessere globale, che consenta ai nostri ospiti di trovare momenti di silenzio e privacy, ma anche di vivere spettacoli immersi nell’acqua termale, rituali aufguss nelle grandi saune, di ballare in acqua, di divertirsi. Da noi si possono gustare piatti healthy nei nostri angoli ristoro, godere di una birra freschissima nel Biertgarten a bordo vasca oppure sorseggiare un cocktail in acqua lasciandosi avvolgere da un idromassaggio o danzando al ritmo della musica live. Oggi più che mai, dopo gli anni trascorsi, tutti noi abbiamo bisogno di trovare momenti di svago e di spensieratezza, conciliando così benessere di corpo e mente. Il claim di maggio parla di sole e di estate, perché da noi già a maggio si anticipano le esperienze e le sensazioni delle vacanze estive. E’ da troppi mesi che le nostre famiglie arrancano tra chiusure e preoccupazioni, noi offriamo a loro un’occasione di relax e una giornata di benessere totale. Amiamo chiamarla #AquardensExperience, perché a detta dei nostri ospiti più affezionati non c’è un modo univoco per vivere Aquardens, ma solo un arcobaleno di sensazioni ed emozioni.

Una sfida vinta dunque, per i primi dieci anni. Come immagina i prossimi dieci?
Abbiamo in previsione un piano di investimenti di oltre 50 milioni di euro, che purtroppo ha subito un rallentamento per la situazione contingente, ma che vogliamo assolutamente portare avanti per completare il progetto pensato fin dalle origini dell’azienda. Realizzeremo una struttura alberghiera a ridosso del parco, con un’offerta extralusso e una più adatta alle esigenze di tutti. Inoltre nel nostro Sauna Village, che già vanta il primato della sauna più grande d’Italia, sede peraltro nel mese di maggio dei campionati italiani di Aufguss, vogliamo realizzare la sauna più grande del mondo, con spettacoli e momenti esperienziali che non voglio spoilerarvi, ma che garantisco saranno indimenticabili.

Un motivo per scegliere Aquardens questa primavera/estate.
Ad Aquardens è estate tutto l’anno. Grazie alle nostre spiagge di sabbia bianca e ai grandi spazi esterni rappresenta senza alcun dubbio una valida alternativa o un ottimo compendio di benessere alle affollate rive benacensi e alla riviera veneta o romagnola. A pochi passi dalla città di Verona si può godere di tranquillità e benessere e tutto il nostro staff sarà lieto di accogliervi al meglio. Inoltre per il decimo compleanno, a fine luglio, è previsto un party memorabile, uno di quegli eventi a cui non si può proprio mancare.

Contacts

AQUARDENS TERME VERONA
Via Valpolicella, 63, 37026 Pescantina VR
T. 045 67067
www.aquardens.it

banner-gif
Articolo precedenteFederica Pellegrini: «Il mio futuro? È a Verona»
Articolo successivoAdige Rafting Verona, naviga la città dal 2004