L’odontofobia, o semplicemente la paura del dentista, è piuttosto diffusa sia tra gli adulti sia tra i bambini. Questi ultimi vengono spesso influenzati da ciò che sentono dire dai genitori o dai familiari: a volte si commette l’errore di cercare di rassicurare il bambino dicendogli che non ci sarà nulla di cui aver paura, magari per convincerlo a non fare i capricci, con l’effetto controproducente di trasmettere le proprie ansie al bambino.

Ancora peggio se il bambino è stato traumatizzato da una precedente visita dentistica, perché ha sentito dolore o perché ha notato nell’ambiente oggetti come le siringhe e gli aghi. In queste circostanze, è necessario adottare una serie di comportamenti per far sì che il piccolo superi la preoccupazione.

Alcuni consigli per aiutare il tuo bambino a vincere la paura del dentista

In caso di mal di denti o semplicemente per prevenzione, è fondamentale portare il bambino da un dentista specializzato in odontoiatria pediatrica.  Un pedodontista, grazie a una formazione adeguata, conosce bene tutti i metodi per rapportarsi con le paure dei più piccoli.

Esistono alcuni utili stratagemmi per combattere un simile timore. È essenziale preparare il bambino al controllo come a un evento del tutto normale, addirittura divertente.  I bambini, dovrebbero considerare la visita come una gita di piacere, al termine della quale avranno anche un premio.

Inoltre, è bene non utilizzare mai parole legate alla sfera del dolore e della paura, soprattutto se il bambino ha sentito male ai denti prima, durante o dopo il controllo.

Lo studio Comed studiato per i bambini

Lo studio dentistico Comed, offre un ambiente adatto alle cure dei piccoli pazienti. Chi è specializzato in odontoiatria pediatrica lavora di solito in uno spazio luminoso, dove l’anestetico è una pozione magica e la siringa si trasforma in goccioline magiche

Uno studio dentistico a misura di bambino, con la possibilità di utilizzare giochi e tablet nella sala d’attesa, dove il personale in collaborazione con il medico ed il genitore, farà in modo di rendere le cure proposte un’esperienza divertente, dove tutti i piccoli pazienti al termine della cura saranno premiati con un gioco.

Visita il nostro sito, ti aspettiamo con il tuo bambino.

Articolo precedentePerché si festeggia San Valentino?
Articolo successivoCSI, palestra di sport e di vita