Le evidenze scientifiche e la formazione continua guidano la fisioterapia nella conoscenza e nell’applicazione delle migliori tecniche riabilitative. Un importante contributo della ricerca in ambito sportivo universitario è arrivato nel 1994 a Indianapolis con l’innovativa Graston Technique® che si è distinta per efficacia nella rilevazione e trattamento nelle disfunzioni muscolo scheletriche. Questa tecnica, basata sull’evidenza scientifica, consiste nella mobilizzazione dei tessuti molli con l’utilizzo di strumenti che svolgono un massaggio profondo e permettono di affrontare efficacemente il tessuto cicatriziale e le problematiche muscolari più̀ comuni nella vita quotidiana e nell’ambito sportivo.

La Graston Technique® viene utilizzata, quotidianamente, nella riabilitazione di atleti di spicco negli sport quali la NBA, la NFL, il Golf, il Soccer fino ad approdare nella realtà̀ italiana professionistica del calcio, del baseball e della danza al Teatro della Scala.

La tecnica Graston® utilizza strumenti in acciaio inox appositamente progettati e clinicamente provati per raggiungere più̀ velocemente i migliori risultati sia in fase acuta che cronica in diverse patologie. Pensiamo ad esempio alla cervicalgia e alla lombalgia, alla sindrome del tunnel carpale o a patologie infiammatorie dei tendini del polso come De Quervain, epicondilite laterale (gomito del tennista) ed epicondilite mediale (gomito del golfista), tendinosi della cuffia dei rotatori, distorsioni di caviglia e fascite plantare, sindrome rotulea e molti altri.

La pratica clinica dimostra che per il paziente diminuisce il tempo complessivo di trattamento e, favorita una riabilitazione o un recupero più̀ veloce, si riduce il bisogno di farmaci antiinfiammatori ed è possibile osservare la risoluzione di condizioni croniche che si pensavano permanenti.

Questa tecnica non sostituisce la terapia manuale, strumento fondamentale nella pratica clinica del fisioterapista, ma può̀ offrire una maggiore efficacia in termini spaziali e temporali. Graston Technique® permette infatti di agire in modo molto specifico sulla zona da trattare e si osserva un miglioramento oggettivo misurabile nella funzionalità̀ muscolare. Inoltre, aspetto più̀ importante, il paziente riferisce nell’immediato una riduzione del dolore e sensazione di maggiore leggerezza.

Un valore aggiunto che viene offerto è la possibilità̀ di usare un ecografo durante il trattamento per una valutazione ottimale delle strutture muscolari e tendinee. La fisioterapia ecoguidata migliora l’accuratezza terapeutica permettendo l’esatta individuazione della lesione tissutale per una più̀ precisa localizzazione del trattamento con terapia manuale o con Graston Technique®.

È importante ricordare che in ambito riabilitativo la fisioterapia è la professione sanitaria che si occupa della prevenzione, cura e riabilitazione di soggetti affetti da patologie o disfunzioni congenite o acquisite in ambito muscolo scheletrico, neurologico e viscerale attraverso molteplici interventi terapeutici. La professionalità̀ del fisioterapista garantisce la presa in carico della persona per consentire il raggiungimento del miglior livello possibile di soddisfazione e benessere. Il fisioterapista con tutto il team medico riabilitativo e diagnostico si prendono cura di tutti questi aspetti, sempre attenti alle evidenze scientifiche per un servizio di medicina e riabilitazione all’avanguardia.