L’epidemia che ha colpito il nostro tempo, da due anni a questa parte, ha cambiato radicalmente le nostre abitudini. Lo ha fatto nel vivere quotidiano ma anche nel nostro essere turisti. Le regole del distanziamento sociale hanno portato a preferire sempre più luoghi all’aperto e senza affollamento, a riscoprire quella prossimità che garantisce la mobilità in sicurezza e la rivincita delle località “slow”, quelle alpine in particolare, piccoli borghi immersi nella natura in cui è più facile trovare spazi liberi dall’aggregazione di persone. L’altopiano della Lessinia, con i suoi spazi verdi, i rifugi e le malghe, i boschi e i sentieri da percorrere, ha costituito una risposta quanto mai efficace alla richiesta di soggiorni turistici sicuri, in cui poter godere della maestosità e bellezza di un luogo ancora sconosciuto al turismo di massa. Un territorio che nelle ultime stagioni ha visto crescere notevolmente la sua capacità attrattiva e che ha dovuto, conseguentemente, ripensare il proprio modo di comunicare e di gestire i servizi turistici.

Si inserisce in quest’ottica il progetto “Battiti: in Lessinia ai tempi del Coronavirus” che 541 Consulting srl, Organismo accreditato in Regione Veneto per la formazione continua e realtà che pianifica e gestisce progetti di contribuzione e sviluppo aziendale, e in particolare la sua divisione CiSei!, ha avviato a Gennaio 2021. Il progetto, codice 5078- 0001-866-2020, CUP H38J20000280007, finanziato dalla Regione Veneto tramite la DGR 1010 del 12/07/2019 – per un’impresa organizzata e consapevole, ha permesso a 14 strutture ricettive della Lessinia di partecipare a percorsi formativi e di accompagnamento, per 448 ore totali, finalizzati a strutturare una strategia coordinata ed integrata di marketing turistico e fornire soluzioni tecniche, innovative, di promozione, comunicazione e gestione dei servizi turistici per la predisposizione di un piano condiviso di rilancio del comparto.

«Ciò che in fase di progettazione è emerso con chiarezza – spiega Nicola Favari, direttore del progetto nonché della divisione Cisei! di 451 Consulting – era la necessità di fare emergere ulteriormente le peculiarità della Lessinia. I fattori di attrazione di un territorio non possono più essere dati per scontati e serve essere in grado di creare nuove motivazioni che spingano il turista “in house” a scegliere mete in cui è possibile fruire di due elementi importanti del nuovo modo di viaggiare: sicurezza e qualità del soggiorno. Il turismo di montagna, su queste premesse, entra a pieno titolo, nella fase post Covid, fra le destinazioni di viaggio in cui il rispetto delle regole anti contagio si integra alla possibilità di potersi muoversi in tranquillità tra paesaggi e ambienti naturalistici, sopperendo, in parte, alla carenza dei flussi internazionali. Gli operatori turistici in Lessinia, spesso anche in fase di cambio generazionale, con un sempre maggior numero di giovani che tornano in montagna e credono nel loro territorio, necessitano di competenze e attrezzature per adeguarsi alle nuove linee guida, riorganizzando e rinnovando la propria offerta. Imprescindibile – conclude Favari – è stato quindi per le docenti del progetto, riconosciute professioniste del settore, lavorare sulle strategie di marketing turistico di montagna e sulla promozione turistica attraverso l’utilizzo combinato delle tecniche del web marketing funzionale ad elaborare una narrazione persuasiva, di valore e sostenibile del turismo di montagna».

Il progetto si è così sviluppato seguendo diversi assi. L’azione formativa “Turisti o Viaggiatori” ha permesso di identificare nuovi target di clienti e di definire nuovi servizi strategici al rilancio; “Pedalando in Lessinia” ha mirato a fornire competenze in relazione alla gestione e manutenzione delle e-bike, al fine di proporre le potenzialità della pedalata assistita per permettere a tutti i clienti di conoscere il territorio di montagna, muover- si tra le contrade e giungere alle malghe presenti negli Alti pascoli della Lessinia; “Club di prodotto: la qualità dei servizi turistici offerti integrati alla normativa anti-Covid” ha fornito gli strumenti per definire gli elementi distintivi del territorio intorno ai quali costruire uno storytelling efficace e innovativo, così come a utilizzare la comunicazione visiva per la promozione delle singole aziende del territorio; “Turismo sostenibile e possibile in Lessinia ai tempi del Coronavirus” ha insegnato ad elaborare piani di comunicazione di un territorio in funzione dei diversi target di riferimento, impiegando strategie creative, approfondire il concetto di sostenibilità territoriale e ambientale e comprendere quali elementi del territorio e del contesto locale possono essere valorizzate per giungere ad un’offerta sostenibile e accessibile. A breve è in programma anche un project work dal titolo “Il Turismo in Veneto nella fase post-Covid: approcci innovativi e prospettive di rilancio e sviluppo”, per definire un nuovo modello organizzativo per il settore e comprendere come strutturare un’offerta turistica all’insegna della sicurezza e sostenibilità, chiavi del cambiamento socio-economico e dell’innovazione turistica.

Ogni singola struttura, inoltre, ha potuto usufruire di una consulenza personale per potenziare la capacità di utilizzare gli strumenti di web marketing operativo (sito web aziendale, tecniche di SEO e SEM, pubblicità su Google, social media marketing, email marketing, gestione contatti e clienti) per la sostenibilità dei servizi turistici e per consolidare la propria immagine attraverso il racconto della propria storia aziendale. Al fine di implementare l’effettiva adozione da parte delle aziende partecipanti di forme di innovazioni nell’ambito dell’offerta turistica, il progetto ha previsto l’acquisto, in base alle necessità delle singole aziende, di strumenti per la visualizzazione, come e-bike, strumenti di sanificazione, attrezzature per la riqualificazione di aree verdi e realizzazione di percorsi benessere kneipp, per un beneficio medio di 3000 euro per ogni struttura.

È in programma l’evento finale a coronamento del progetto Battiti, aperto a esponenti del settore ma anche a tutta la cittadinanza, dove sarà presentato il progetto di rilancio del comparto turistico di montagna, affinché la montagna e la tradizione sia percepita anche dalla popolazione come avanguardia di un nuovo modo di vivere il viaggio e il territorio.

Contatti

541 CONSULTING S.r.l.

Via Colonnello Fincato 98 37131 Verona

Tel. 045 523100

www.cisei.net

banner-gif
Articolo precedenteL’editoriale di Pantheon 129
Articolo successivoGiulia Giovannini nuova amministrice di Css Sport: verso la sostenibilità tramite i valori dello sport