La legge di stabilità 2022, all’articolo 62, estende le agevolazioni Under 36 per l’acquisto della prima casa a favore dei giovani a tutto l’anno 2022, fino al 31 dicembre. L’articolo 64 del D.L. n. 73/2021 convertito nella L. 106 /2021 (Sostegni Bis) aveva previsto l’agevolazione in oggetto fino al 30 giugno 2022.

Con la Circolare 14 ottobre 2021 n.  12 e successivo documento di prassi, l’Amministrazione Finanziaria ha fatto il punto sui presupposti per ottenere le agevolazioni in oggetto.

Tra i cosiddetti requisiti soggettivi bisogna non aver compiuto 36 anni di età nell’anno in cui l’atto è rogitato; avere un ISEE inferiore a Euro 40.000, calcolato sulla base dei redditi percepiti e del patrimonio posseduto nel secondo anno solare precedente la presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) con riferimento ai soggetti che fanno parte dello stesso nucleo familiare; nell’atto di compravendita il richiedente le agevolazioni dichiari di essere in possesso di un ISEE in corso di validità o che ne ha fatto richiesta mediante DSU presentata in data anteriore al rogito.

Per quanto riguarda i requisiti oggettivi, le agevolazioni si applicano ai trasferimenti a titolo oneroso della proprietà, nuda proprietà, usufrutto, uso, abitazione di casa di abitazione rientranti nelle categorie da A2 a A7.

Per gli acquisti da privati soggetti all’imposta di registro, l’agevolazione consiste nella esenzione dall’imposta di registro al 2% e dalle imposte ipo-catastali di € 100. Per gli acquisti soggetti ad IVA, l’agevolazione consiste oltre all’esenzione dall’imposta di registro, catastale ed ipotecaria in un credito d’imposta di ammontare pari all’imposta sul IVA corrisposta in relazione all’acquisto con aliquota 4%.

Nel caso di acquisto da parte di più persone delle quali una sola goda delle agevolazioni Under 36, (c.d.coacquisto) come si applica la tassazione? La Circolare prevede che i soggetti non Under 36 potranno beneficiare delle agevolazioni Prima Casa per le quote di loro spettanza pagando l’imposta di registro 2%, con importo minimo di euro 1000 e le imposte catastale ed ipotecaria di complessivi euro 100, mentre il soggetto under 36 godrà delle agevolazioni al medesimo spettanti.

Ci sono poi le pertinenze, la questione dei finanziamenti, la perdita dei requisiti e la proroga dei termini di decadenza. Per approfondire tutti questi aspetti, il Notaio Mario Sartori vi aspetta nel suo Studio di Grezzana per fornire dettagli e informazioni utili.

Contatti

Studio notarile Sartori

Via Enrico da Porto, 10/C Grezzana (VR)

Tel: 0458650274

Fax: 0458650445

Mail: msartori@notariato.it

Web: www.notaiosartori.it

banner-gif
Articolo precedenteNord Est Vela Sailing, l’esperienza di vivere il mare
Articolo successivoOlympic Basket Verona