Per Paola e Lorenzo è sempre girato tutto intorno alla danza. Madre e figlio, 42 anni lei e 21 lui, hanno fatto del ballo prima una passione e poi un lavoro, che si dividono tra due scuole di danza nel Veronese. Nulla di inconsueto, se non per il fatto che da qualche mese sono diventati un vero e proprio fenomeno social sulla piattaforma del momento: TikTok, un vasto raccoglitore di contenuti in cui si spazia dai tutorial di cucina fino agli sketch comici, ma a farla davvero da padrone sono i balletti. Ed è proprio così che Paola Manghisi e Lorenzo Azzolini hanno guadagnato la celebrità: con brevi video di una manciata di secondi in cui realizzano coreografie originali taggandosi come “made e figlio”, in pochi mesi hanno raggiunto centinaia di migliaia di follower arrivando anche, in alcuni casi, a sfondare i quattro milioni di visualizzazioni.

Per Paola, come ci confida, la “storia d’amore” con la danza è iniziata quando era piccola, ma ha trovato il suo compimento solo in età adulta: «Io insegno danza in due scuole a Verona e sono 20 anni che ballo. Ho iniziato dopo aver avuto Lorenzo. Sono partita come allieva e per varie vicissitudini della vita mi sono trovata a insegnare, principalmente hip-hop e house. Ho sempre amato ballare, anche quando ero bambina. – ci spiega Paola – Quando andavo alle scuole medie avevo chiesto a mia mamma di iscrivermi a un corso di danza moderna, che frequentava anche una mia amica, ma non ha mai assecondato questa mia volontà perchè pensava fosse solo un capriccio. Quindi ho sempre fatto sport: karate, pallavolo e nuoto. Poi quando è nato Lorenzo una mia amica mi ha portato a provare un corso di hip hop serale ed è stato amore a prima vista». 

Da quel momento la crescita per Paola è stata esponenziale, grazie anche al suo compagno di allora, un ballerino professionista, e a una serie di coincidenze: «In quel periodo la mia vita matrimoniale è terminata e ho conosciuto un ballerino, grazia al quale sono cresciuta molto velocemente. Poi c’è stata la possibilità di sostituire un insegnante e la danza è diventata pian piano il mio lavoro, anche perché l’azienda per cui lavoravo aveva chiuso e non ero riuscita a trovare alternative».

All’inizio del 2020, poi, la scoperta di Tik Tok, grazie a Lorenzo: «Lui ha Tik Tok da più tempo di me, da quasi due anni. Io l’ho installato a fine gennaio perché mi ero operata al ginocchio e volevo vedere cosa faceva lui, così ho caricato qualche contenuto. Poi ho ricominciato a insegnare e abbiamo fatto dei video insieme e abbiamo visto che c’era un certo gradimento per questa formula “madre e figlio” che abbiamo iniziato a scrivere sopra. Quando è iniziata la quarantena abbiamo registrato un po’ di video e uno di questi ha avuto un apprezzamento pazzesco. Così abbiamo iniziato a pubblicare qualcosa ogni giorno e siamo arrivati ad avere centinaia di migliaia di follower. Ora da Tik Tok ci siamo spostati sia su Facebook e che su Instagram». 

Il successo è arrivato inaspettato per entrambi, così come le attenzioni di diversi Vip, tra cui Missy Elliott, Irama e Alessandra Amoroso, che hanno apprezzato i loro video: «Non ci aspettavamo assolutamente questo successo. È stata una sorpresa e una sorpresa ancora più grande è quando ci riconoscono per strada: anche questa estate, dalla Puglia alla Lombardia, spesso ci hanno fermato per fare delle foto».

A beneficiare di questa collaborazione “madre e figlio”, anche (e soprattutto) il rapporto tra Paola e Lorenzo, che ormai si è ritagliato il suo angolo personale nel mondo della danza: «Lorenzo balla con me da quando aveva 7 anni e non ha mai avuto un tentennamento sul fatto che la danza fosse la sua strada. Da qualche anno, oltre a fare lezione con me, ha iniziato un suo percorso personale come insegnante e ballerino di freestyle. Abbiamo sempre ballato insieme e spesso abbiamo fatto esibizioni in coppia. Inoltre adesso ci chiamano anche per fare collaborazioni: abbiamo fatto uno spot che ora è in onda su Mediaset e poter lavorare insieme ci ha avvicinati molto». 

«Non è una cosa che si vede tutti i giorni. Ci sono alti e bassi, siamo tutti e due testardi. Ma la cosa più bella e importante è poter condividere la danza insieme» conferma Lorenzo.

Il futuro potrebbe riservare sorprese per entrambi, ma nel frattempo non si perde un colpo: social o no, l’importante è continuare a ballare.