Foto Malvezzi

«Caro Sindaco», inizia così la lettera protocollata numero 2263/2020 ricevuta oggi dal Comune di Sant’Anna d’Alfaedo. Non una polemica, o una lamentela di un cittadino per inefficienza o qualcos’altro di simile (come spesso accade per le amministrazioni comunali), bensì un foglio scritto dagli alunni delle classi quarta, quinta A e quinta B delle locali scuole primarie.

Uno scritto di sei righe per comunicare al primo cittadino Raffaello Campostrini che, in accordo con le famiglie, i bambini e le bambine hanno rinunciato ai soldi già versati per l’uscita didattica, annullata, per donarli alle casse comunali per far fronte all’emergenza coronavirus, senza dimenticare di ringraziare quanti in questo momento sono impegnati per la comunità.

Un piccolo grande gesto che ha colpito al cuore il sindaco di Sant’Anna che per primo in Lessinia fu costretto a comunicare un caso di contagio da Covid-19 sul proprio territorio comunale: «Grazie ragazzi e genitori! Questa è una delle più belle comunicazioni mai ricevute in vari anni di amministrazione. Un messaggio che scalda i cuori. – scrive Raffaello Campostrini sulla propria pagina Facebook – Il vostro esempio è un germoglio di speranza in queste giornate grigie di primavera, ma presto tornerà il sole e sarà ancora più bello incontrarvi e festeggiare assieme un rinnovato rapporto d’affetto e amicizia».

Campostrini, che di mestiere fa l’insegnante di religione, ringrazia poi i colleghi «che con impegno portano avanti la loro missione educativa anche in questa difficile fase».

La lettera scritta dai ragazzi delle elementari di Sant’Anna d’Alfaedo