tablet donati san pietro di morubio

Il Centro Educativo per l’Integrazione Scolastica e Sociale “Accavolante” festeggia la fine dell’anno scolastico con una donazione di 30 tablet, donati dal titolare della Pizzeria Antico Casale di San Pietro di Morubio, Mattia Bezzetto. I tablet verranno utilizzati per le attività con gli alunni che frequentano il centro. “Accavolante” è un servizio dell’UOC Disabilità Non Autosufficienza del Distretto 3 dell’Azienda ULSS 9 Scaligera, è accreditato e affidato alla Fondazione Gobetti di San Pietro di Morubio e la gestione operativa è affidata dalla Cooperativa Emmanuel. 

Alla cerimonia di consegna, che si è svolta venerdì mattina, erano presenti il Sindaco di San Pietro di Morubio, Corrado Vincenzi, l’Assessore alle Politiche Sociali, Giorgio Malaspina, il Direttore dell’UOC Disabilità Non Autosufficienza Dott.ssa Luisa Andreetta, il Coordinatore Sociale del Distretto 3, Dott.ssa Nicoletta Chiavegato, il Presidente della Cooperativa Emmanuel, Stefano Fiorini e il Presidente della Fondazione Gobetti, Dott. Tomas Chiaramonte.

La finalità del centro consiste nella promozione delle relazioni esistenti tra le persone con disabilità e i contesti di vita attraverso un lavoro integrato tra scuola, servizi socio sanitari, famiglia e comunità.

Il Centro, attraverso l’equipe composta da Coordinatore psicologo, Educatore Professionale e Psicomotricista, coadiuvati da Operatori socio sanitari, offre valutazioni psicopedagogiche, elaborazione dei Progetti educativi individualizzati (PEI) per ogni allievo, interventi psicopedagogici ed educativo-abilitativi, attività psicomotoria e nell’area delle autonomie personali e sociali, consulenza alla scuola, consulenza e sostegno alle famiglie, percorsi di informazione e formazione per i genitori, attività socio-ricreative-espressive, attività occupazionali e di laboratorio, vitto e trasporto.

banner-gif
Articolo precedente«Sogno una Verona europea»
Articolo successivoL’editoriale di Pantheon 134