Aiutanti di Babbo Natale all'ospedale di Santa Giuliana

Anticipo di Natale all’ospedale Santa Giuliana. La struttura sulle Torricelle che cura e riabilita le persone con problemi psichici, centro di riferimento regionale per la fascia degli adolescenti, ha ricevuto una visita speciale. Un aiutante di Babbo Natale, guidato dal gruppo dei Laici della misericordia, ha portato un sacco pieno di regali.

Più di quindici giochi in scatola sono stati donati agli adolescenti perché possano svagarsi e condividere con gli altri un momento di serenità. «Questi regali», spiegano dalla struttura, «sono un pensiero che abbraccia il presente e il futuro. Un pensiero che, siamo sicuri, porterà un po’ di gioia all’interno della vita dei nostri ragazzi».

Nel biglietto portato insieme al pacco dai Laici della misericordia, i ragazzi hanno trovato delle parole di vicinanza: «Questi doni non sono solo degli oggetti ma contengono anche un’anima. In ogni regalo c’è un pezzettino di noi. E cosa vorrebbero essere questi doni? Magari la serenità, che, a dire il vero, è un po’ difficile da capire; magari la gioia, che, a dire il vero, non è che ve ne sia tanta in giro e che poi, soprattutto, pare si consumi in pochi attimi; magari la felicità, molto desiderata da tutti, ma che sembra proprio irraggiungibile. Questi doni desidererebbero essere per voi un po’ tutte queste grandi emozioni e sicuramente rappresentano e sono un abbraccio di tante persone che cercano di incoraggiarvi e starvi vicino».