Gardaland e OTB Foundation

Si rinnova per il secondo anno la collaborazione tra Gardaland e OTB Foundation, nata dall’amicizia comune del Parco e di Arianna Alessi, vicepresidente della Fondazione, con la showgirl Melissa Satta, ideatrice dell’iniziativa: circa 140 ragazzi appartenenti alle diverse associazioni sostenute da OTB Foundation potranno così vivere nel corso dell’estate una giornata di divertimento nel Parco.

L’iniziativa è resa possibile anche con il supporto di Merlin’s Magic Wand, la fondazione charity appositamente creata da Merlin Entertainments per regalare ai bambini svantaggiati, gravemente malati o in difficoltà magiche esperienze e grande serenità.

Un primo gruppo di ragazzi, ospiti di Villaggio SOS di Vicenza, ha visitato Gardaland mercoledì, divertendosi a bordo delle attrazioni tra cui la Giostra Cavalli; un secondo gruppo, con altri ragazzi di Villaggio SOS, alcuni da Piccolo Principe Onlus di Busto Arsizio (MI) e di Nuovi Orizzonti di Frosinone è arrivato invece giovedì. Infine, un terzo gruppo vivrà le emozioni del Parco nel mese di settembre.

Gardaland e OTB Foundation

OTB Foundation, organizzazione non profit del gruppo OTB di Renzo Rosso, è attiva da oltre 10 anni nella lotta contro le disuguaglianze sociali e sostiene iniziative focalizzate su minori e ragazzi in situazioni di disagio, come ad esempio i bambini allontanati dalle loro famiglie di origine oppure i ragazzi diversamente abili.

«Siamo da sempre attenti ai giovani e li poniamo al centro dei nostri progetti sociali» ha dichiarato Arianna Alessi, vicepresidente di OTB Foundation. «In questo periodo difficile ci è sembrato che una giornata di divertimento a Gardaland fosse un regalo perfetto per questi ragazzi che hanno risentito pesantemente della pandemia. Dopo il successo dello scorso anno, siamo davvero entusiasti di poter ripetere l’iniziativa e di offrire un’opportunità di svago ad ancora più beneficiari, per cui ringrazio di cuore Melissa e tutto il team di Gardaland che si è adoperato per renderlo possibile».

«La gioia che abbiamo visto negli occhi dei ragazzi che hanno visitato il Parco lo scorso anno è stata qualcosa di veramente speciale» il commento di Aldo Maria Vigevani, amministratore Delegato di Gardaland. «Per questo abbiamo deciso di replicare l’iniziativa anche quest’anno, con l’obiettivo di offrire nuovamente a questi ragazzi una giornata speciale nel Parco».

Gardaland e OTB Foundation
Articolo precedente“Ci sto? Affare fatica!”, concluso anche quest’anno
Articolo successivoMonteverde lancia una lotteria per l’acquisto di un pulmino ecologico