L'imprenditore Jacopo Natale

Non chiamatelo eroe, non è probabilmente ciò che pensa di essere. Jacopo Natale è un giovane imprenditore, titolare del ristorante Yard di Verona, che ha scelto di fare ciò che i grandi di cuore e le persone generose farebbero specie nei momenti di difficoltà come quello che stiamo attraversando adesso, con l’emergenza Covid-19. Assieme al suo staff, Jacopo cucina e consegna gratuitamente da metà marzo, ogni giorno, pasti caldi e pietanze ai medici e al personale sanitario impegnato nella lotta al coronavirus degli ospedali di Borgo Trento e di Borgo Roma.

Oltre 3200 quelli distribuiti fino ad oggi, un impegno encomiabile che anche il TG1 e il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, qualche settimana fa, avevano voluto sottolineare con un servizio del telegiornale e con una ripresa sui social dello stesso governatore.

«Ero rimasto fortemente colpito dalla foto dell’infermiera stremata dopo un turno all’ospedale di Cremona- spiega Jacopo – Dopodiché ho pensato a come mi sarei potuto rendere di aiuto e la risposta l’avevo alle spalle, guardando la mia cucina. Con i miei collaboratori abbiamo scelto di essere a fianco dei medici e infermieri in questa battaglia molto dura per tutti, ma in particolare per loro che sono in prima linea».

La foto diventata simbolo di questa emergenza

L’imprenditore ha fornito delle password a medici e infermieri con le quali possono “azzerare” il conto nel carrello nella sezione delivery del sito del ristorante. Un gesto di grande solidarietà, ed emotivamente coinvolgente, che Jacopo Natale ha voluto raccogliere in un breve video pubblicato sulla sua pagina Instagram.