Tre giorni di calcio e solidarietà da domani e fino a domenica, al Campo Sportivo di Montorio. La manifestazione “Nico nel Cuore”, dedicata a Nicola Invento, giunge alla sua quattordicesima edizione e si rivela come sempre vicina all’ideale di divertimento e generosità

Tornei di calcio per bambini, e non solo. Ma anche un momento per ricordare Nicola Invento, uno dei punti di riferimento per i paesi di Montorio e dintorni. Da domani a domenica al Campo Sportivo di Montorio c’è la quattordicesima edizione di “Nico nel Cuore“, una manifestazione che coniuga il divertimento del calcio con la beneficienza. Organizzata dall’omonima associazione, la tre giorni ospita il torneo internazionale della categoria pulcini, portando a Montorio piccoli e grandi talenti di squadre come Inter, Milan, Juventus, Chelsea, Liverpool, oltre naturalmente a quelle veronesi, come Hellas e Chievo.

 

 

“Nico nel Cuore” raccoglie fondi per aiutare la piccola comunità di Ticclos, un paesino situato a 3.700 metri sulla Cordigliera delle Ande, in Perù.

In quattordici anni, l’associazione è riuscita a devolvere 120.000 euro, tra il Perù e i paesi del Centro Italia colpiti dal terremoto negli ultimi anni.

Durante la manifestazione saranno raccolte anche quest’anno le scarpe da calcio dei bambini che saranno spedite in Perù dall’associazione Mato Grosso, che si occupa anche della gestione della cucina.

 

L’intervista a Luca Meneghini dell’associazione Nico nel Cuore