I volontari di Cittadinanza Attiva

«L’uscita si è concentrata sia sulla dorsale del Monte Cavro – riferisce la referente di Cittadinanza Attiva, Antonietta Di Renzo – che su alcuni sentieri circostanti, in particolare quello che porta al capitello di Santa Rita». Proprio vicino al Capitello è stata rinvenuta una discarica abusiva.

«All’interno di un fossato, forse una volta destinato al recupero delle acque piovane, – continua – erano stati abbandonati sacchi di vestiario, scarpe, bottiglie di vetro e di plastica, ombrelli, persino una bombola del gas, la portiera di un’auto, alcune sedie di plastica e una scala». Una situazione drammatica che è stata risolta con la pulizia del fossato e ben ventotto sacchi di rifiuti destinati alla raccolta da parte di Amia.

«Abbiamo proposto ai volontari di programmare questo intervento a seguito delle tante segnalazioni pervenute dai cittadini – riferisce la presidente della Seconda Circoscrizione Elisa Dalle Pezze -. L’auspicio è che l’iniziativa possa contribuire soprattutto a sensibilizzare i cittadini al rispetto di aree preziose come le nostre colline dove, in questo periodo particolare, si possono ammirare le orchidee dei prati aridi in fiore. Proseguiremo la collaborazione con Forze dell’ordine e Polizia Municipale per il presidio della zona perché le colline e i loro sentieri sono a disposizione di tutti, ma vanno percorse con rispetto. Un ringraziamento particolare ai volontari dell’Eremo di San Rocchetto che ci hanno illustrato le meraviglie di questo luogo».

LEGGI PANTHEON 121:

Articolo precedenteVeronesi Protagonisti 2021: Monica Bertoldi
Articolo successivoScuola e ambiente, premiate le classi che hanno partecipato ai progetti green