Due donne, Maria Teresa Ferrari de La cura sono io e Mariuccia Bussolin di Ad Maiora, due associazioni e le maratone solidali per cucire mascherine da donare.

banner-gif
Articolo precedenteA casa degli altri: Rachele, la pasticciera tuttofare
Articolo successivoOlive e le piccole (grandi) esplosioni della vecchiaia
Caporedattrice