Il castello di Montorio
Il castello di Montorio

Domenica 8 agosto alle 20.30, nella splendida cornice del Castello di Montorio, l’associazione Veronesi nel mondo e l’associazione Due valli organizzano un concerto benefico a favore di ABEO (Associazione Bambino Emopatico Oncologico). Dall’operetta alla tradizione russa, si fonderanno con la tradizione belcantistica italiana quattro voci in un arcobaleno culturale, vocale e musicale. A esibirsi saranno Aksana Savina (soprano), Laura Panato (soprano), Martina Bortolotti (soprano) ed Enzo Badalotti (tenore), con l’accompagnamento del maestro Sergio Baietta; presenterà la serata Anna Privalichina.

L’iniziativa cade nella ricorrenza della commemorazione di Giuseppe Corso, unico veronese morto nella strage di Marcinelle, in Belgio, l’8 agosto 1956, insieme ad altri 135 italiani. 

«La miniera di Marcinelle è diventata un simbolo e un santuario della memoria per tutti gli emigranti italiani che hanno perso la vita sul lavoro, spesso un lavoro duro, faticoso e pericoloso: questo concerto è un modo per non dimenticare quanto accadde 65 anni fa», sottolinea il presidente dei Veronesi nel mondo, Enzo Badalotti.

Il concerto è realizzato col patrocinio di Comune di Verona, Provincia, Camera di commercio, Confcommercio, Confesercenti, Curia e Confraternita della Polenta. 

Sarà possibile partecipare soltanto esibendo il green pass o un tampone negativo effettuato nelle precedenti 48 ore; in caso di maltempo, l’evento verrà rinviato. Sono ammessi al massimo 200 spettatori, perciò è gradita la prenotazione via mail, a info@veronesinelmondo.eu.

Articolo precedenteElogio alla natura selvaggia
Articolo successivoIn marcia per una buona causa: torna la “Caminar donando”