All’Accademia di Belle Arti per altre quattro serate, saranno proiettate alcune pellicole su temi come alienazione, omofobia e razzismo. Prossimo appuntamento fissato per martedì 23 alle 19:30

Cinque proiezioni per abbattere le barriere dell’indifferenza. Il progetto si chiama Academovie e nasce da un’idea del gruppo Studenti per l’Accademia di Belle arti, poi accolta da associazioni come Interzona e Unione degli universitari di Verona.

Sul grande schermo all’Accademia delle Belle Arti di Verona andranno film come “La Haine” del regista francese Kassovitz, “Pride”, “Captain Fantastic” per chiudere il 17 aprile con la proiezione di “Visages Villages”, pellicola selezionata da Interzona

Ad appoggiare l’iniziativa anche l’Unione degli studenti universitari di Verona

Il prossimo appuntamento è fissato per martedì 23, come di consueto alle 19:30, con “I am not your negro”, di Raoul Peck. Ad anticipare le proiezioni, un aperitivo con musica a partire dalle 17:30.

banner-gif
Articolo precedente#cisonoanchio: fare “rete” contro il bullismo
Articolo successivoProgetto lupo: cibo e assistenza veterinaria per un anno ai 13 cuccioli maremmani