Home Cultura Azzurra Music: una macchina discografica inarrestabile

Azzurra Music: una macchina discografica inarrestabile

L'intervista a Michele Sartori, una delle anime dell'etichetta discografica Azzurra Music

di Annalisa Mazzolari
Come nasce Azzurra Music?

«Sono in Azzurra da tre/quattro anni, tempi relativamente recenti se si considera che la realtà è stata fondata nel 1995 da Marco Rossi, il quale ad oggi ricopre il ruolo di Presidente. Siamo un’etichetta indipendente, l’equivalente della grande industria e dell’artigiano, senza una struttura paragonabile ad una casa discografica ma in questo senso maggiormente predisposta a vedere in ognuno di noi lavoratori disponibili a fare un pò di tutto. Io stesso mi occupo del lato commerciale, dell’organizzazione di eventi, ma al tempo stesso promuovo artisti. Ho recentemente realizzato il video di Riccardo Fogli, ad esempio, che uscirà domani in occasione della Festa del Papà per una dedica rivolta a suo figlio.
Negli anni Azzurra ha collaborato con diversi artisti e soprattutto negli ultimi tre ha visto entrare a farvi parte nomi importanti: nel 2017 Dodi Battaglia, non appena uscito dai Pooh. Nel 2019 Patty Pravo e ancora Marcella Bella, Riccardo Fogli, Alberto Fortis, Loredana Errore…musicisti e musiciste di rilievo. Abbiamo comunque uno spazio aperto alle giovani leve».

Quali sono i vostri servizi?

«Principalmente ci occupiamo di produzione e distribuzione. A queste si aggiunge una parte di editoria collaterale ai quotidiani: tutt’ora assieme a diversi quotidiani di tutta Italia usciamo con pubblicazioni discografiche nostre dedicate a temi vari. Inoltre di recente pubblicazione, sempre editoriale, è un testo di 276 pagine dedicato alle chitarre di Dodi Battaglia, che sta avendo ottimo riscontro».

Il nuovo testo di Dodi Battaglia, pubblicato da Azzurra Music
Come siete riusciti a star vicino ai vostri artisti in questo periodo?

«L’anno è stato terribile, essendo Azzurra un’attività economica a tutti gli effetti e in continuo fermento; in più il mondo dello spettacolo è stato totalmente escluso e raramente tutelato, ciò ha aggravato ulteriormente la nostra situazione. Ancora oggi passa l’idea che suonare non sia un mestiere, sebbene dietro ad ogni lavoratore dello spettacolo esista un uomo, una madre, un padre, famiglie che stanno soffrendo. Le figure professionali legate ai live e la discografia ne hanno risentito molto, essendo il disco oramai oggetto raramente comprato nel formato fisico. La musica è diventata liquida perciò anche la poca vendita legata ai concerti è stata totalmente penalizzata.

La macchina non si è comunque fermata: il 2021 ci vede motivati con tante produzioni. Presto in arrivo sarà l’album di inediti di Dodi Battaglia, un nuovo singolo di Loredana Errore e tanto altro. Continuiamo a girare videoclips sulle rive gardesane; avendo la fortuna di essere di Pastrengo usufruiamo di una meravigliosa location lacustre.

Michele Sartori, di Azzurra Music

Nell’anno siamo stati vicini agli artisti creando momenti di contatti, seppur indiretti, col pubblico. Col comune di Lazise abbiamo riproposto il Festival Lazise Canzoni D’autore, svolto solitamente live da dicembre a febbraio con un paio di appuntamenti a settimane, proponendolo con l’aggiunta dello streaming, per arrivare anche alle case oltre che al pubblico contingentato. Purtroppo il live non si è potuto tenere, ma siamo riusciti a mantenere lo streaming creando un talk-concerto costruito su un alternanza di racconti e canzoni, in una forma più intima, arrivando in questa maniera a centinai di migliaia di persone. È stato un bell’esperimento premiato dal pubblico, che rimarrà inalterato per il futuro. Sono convinto del fatto che molti degli eventi saranno d’ora in poi eseguiti sia in presenza che streaming; in un anno abbiamo fatto un salto incredibile, grazie al lavoro in smart working, che dovrà tuttavia ricomprendere la presenza fisica. L’artista avrà comunque sempre bisogno del pubblico di fronte, del contatto fisico, poiché solo così è in grado di attivare un circolo di emozioni che dal palco passano al pubblico per tornare indietro sotto forma di energia».

Seguite Azzurra Music al sito internet, alle pagine Facebook, Instagram e ai canali YouTube AZZURRAMUSICable e All Best Music.