caritas agsm
da sinistra Marco Bonato vice direttore Caritas diocesana veronese, Barbara Simoncelli referente area progetti Caritas diocesana veronese, Gianfranco Vivian, vice presidente Agsm Aim, Stefano Casali presidente Agsm Aim, don Enrico Pajarin direttore Caritas diocesana vicentina e Sante Marcante, dell'associazione Diakonia Onlus

Agsm Aim, Caritas diocesana veronese e Caritas diocesana vicentina hanno firmato, presso la sede Agsm Aim di Verona, una convenzione per gli interventi a favore di persone e famiglie in difficoltà economica. Un accordo nato a Vicenza nel 2006 grazie alla collaborazione tra Caritas e Associazione Diakonia Onlus a Vicenza e che, con questa firma, viene esteso anche alla Caritas diocesana veronese e Associazione di Carità San Zeno Onlus.

La convenzione, che sarà attiva nel corrente anno solare, ha come obiettivo l’intervenire a sostegno delle persone e delle famiglie in difficoltà nel pagamento di bollette di energia elettrica e gas, in un quadro di più ampia fatica a far fronte ai propri impegni economici e finanziari rispetto a beni e servizi di prima necessità.
L’intervento nasce con lo scopo di accordare a persone e famiglie fragili condizioni agevolate di rateizzazione del debito pregresso e del pagamento dei nuovi consumi al fine di consentire il regolare funzionamento dei servizi e, allo stesso tempo, di contenere e normalizzare il debito nei confronti di Agsm Aim.

In dettaglio, tra le misure più significative previste dalla convenzione si segnalano:

  • rateizzazione sull’intero debito accumulato per tutti i servizi erogati da Agsm Aim;
  • condizioni agevolate per il pagamento del debito pregresso per bollette non pagate attraverso la sottoscrizione di un “Piano di Rientro”, con la possibilità di un abbuono “una tantum”;
  • impegno da parte di Agsm Aim a finanziare un fondo di solidarietà pari a 60.000 euro complessivi per l’anno in corso, che verrà utilizzato su indicazione di Caritas-Diakonia e Caritas-San Zeno in dialogo con Agsm Aim, per realizzare l’abbuono “una tantum” riferito alle situazioni familiari o personali ritenute idonee per l’intervento;
  • Associazione Diakonia Onlus, Associazione di Carità San Zeno Onlus e Agsm Aim si impegneranno inoltre in progetti di educazione, tramite i quali forniranno a famiglie e persone le informazioni necessarie per renderle maggiormente consapevoli del corretto utilizzo dei servizi erogati, che tenda all’uso consapevole delle risorse energetiche, alla sostenibilità e alla sobrietà degli stili di vita.
banner-gif
Articolo precedenteFondazione Just, 5×1000 alle vittime di violenza e supporto per le donne in Afghanistan
Articolo successivoQuid apre lo sguardo fuori dai confini e cerca talenti stranieri