Presentato durante l’evento organizzato dalla casa editrice veronese Qui Edit il nuovo libro di George R. Martin, autore della saga fantasy “Il Trono di Spade”, Fuoco e Sangue. A parlare del testo e della sua complessità, il nuovo traduttore italiano di Martin, Edoardo Rialti, che ha “ereditato il trono” da Sergio Altieri, scrittore e traduttore scomparso prematuramente nel 2017.

Il Trono di Spade è scomodo. Chi ci si siede sopra è inevitabilmente destinato a tagliarsi. E chissà cosa ne pensa Edoardo Rialti, neo eletto traduttore italiano dell’acclamata saga letteraria di George R. Martin, ora che sul trono ci è seduto lui. Sì perchè Rialti, autore della traduzione di Fuoco e sangue, l’ultimo nato in casa Martin, arriva dopo la prematura scomparsa di Sergio Altieri, traduttore ufficiale della saga.

Un’eredità importante che ha appena trovato compimento con la pubblicazione di un libro prequel interamente dedicato alla famiglia più potente dell’universo martiniano, i Targaryen. A parlarne è stato lo stesso Rialti durante la tappa veronese della presentazione del libro organizzata dalla casa editrice Qui Edit.

E, ora, a pochi giorni dalla messa in onda dell’ultima stagione della serie tv, tratta dalla saga letteraria, non potevamo esimerci dal chiedere a Rialti qualche pronostico sul capitolo finale (per lo meno quello televisivo).

Guarda il servizio: