In vista dell’imminente tour natalizio, abbiamo incontrato gli Alban Fùam, l’ormai storica band veronese Irish folk che racconta l’Irlanda e i suoi suggestivi scenari in musica e parole.

L’anno prossimo saranno dieci anni dal loro debutto musicale, intanto però gli Alban Fuàm si preparano a festeggiare il Natale con un inedito tour natalizio. Dopo gli esordi, «quasi per gioco», nel 2009, a qualche mese dall’ultimo disco, Galway Girl, ricordano con noi quelle prime serate live nei pub di Verona e provincia, e il crescendo costante della loro storia musicale: i primi riconoscimenti come il premio della critica Bande Sonore, poi seguito dal grande privilegio, nel 2012, di aprire, al Teatro Romano, il concerto dei DeDannan (gruppo di musica folk irlandese, ndr) assieme al violinista Frank Gavin.

La ricerca costante di nuovi suoni e lo studio sempre appassionato li porta per 2 anni alla prestigiosa Joey Mooney Summer School, nel nord dell’Irlanda, fino ad arrivare al primo album: con l’etichetta discografica Maxy Sound e la preziosa guida del produttore Max Titi pubblicano nel 2015 Whiskey ‘n Beer, che si aggiudica il premio miglior proposta musicale al Festival di Montelago a Macerata, a cui segue From Galway to Dublin e infine Galway Girl.  Per l’atteso decimo anniversario, c’è il sogno di scrivere un disco «con brani tutti nostri» e il progetto ambizioso di varcare i confini europei per un nuovo tour.

Nel frattempo, per questo dicembre, si preparano a fare del nostro Natale un Happy Irish Christmas, come il titolo dell’EP natalizio che per la prima volta viene eseguito dal vivo: tra le tante note incantate, ci sono anche quelle di Fairytale of New York, uno dei brani natalizi più acclamati nella storia della musica, riarrangiato per l’occasione. Intanto potete incontrarli su Spotify, e a breve in cinque date sparse per Verona e provincia. Con la certezza che sarà, ancora, una «festa di luce e di suono».

 

Per il calendario completo e molto altro:

www.albanfuam.com

Facebook/ Alban Fùam Irish Folk Music

You Tube / Alban Fuam

Instagram / Alban Fuam