Titolo: Il viaggio meraviglioso di Nils Holgersson

Autore: Lagerlöf Selma

Edizioni: Mondadori Oscar Ragazzi (2011)

Prezzo: 9,50

Pagine: 228

Età di lettura da 11 anni

 

Il libro. Racconta la storia di Nils Holgersson, un ragazzino di quasi 14 anni, bello quando basta ma davvero «scansafatiche». Una domenica mentre i genitori sono a messa, lui si spaparanza in giardino, finché uno gnomo, con una strana magia lo rimpicciolisce, come un folletto e in questa veste vive incredibili avventure. Anzitutto incontra Marten, la grande oca selvatica di famiglia, la quale gli propone di unirsi in volo alle altre oche selvatiche: il ragazzo-folletto, preoccupato per la reazione dei genitori, cerca di impedire che la grande oca prenda il volo, però Marten è più forte e lo trascina via. Iniziano così uno straordinario viaggio, insieme alle altre sette oche selvatiche dirette al nord della Svezia, guidati da Akka originaria del monte Kebnekajse (in Lepponia).

L’autrice. La scrittrice svedese Selma Ottilia Lovisa Lagerlöf (1858-1940) (maestra elementare) doveva insegnare geografia, materia antipatica ai ragazzi da che mondo è mondo. Quindi nel 1906 pubblicò questo libro, nel quale ha saputo fondere realtà e fantasia: attenta al risvolto didattico. L’autrice racconta a Nils come le è venuta questa ispirazione nel bellissimo capitolo «Un piccolo podere». Ne nacque un testo, diventato subito un classico della letteratura per ragazzi. Selma Lagerlöf, tre anni dopo, venne insignita del Premio Nobel per la letteratura (prima donna a riceverlo, ndr) «per l’elevato idealismo, la vivida immaginazione e la percezione spirituale che caratterizzano le sue opere».

Curiosità. Presentiamo questo classico, perché riteniamo sia uno di quei libri, senza tempo, che tutti, almeno una volta, dovremmo leggere. Tante le curiosità, su tutte prevale l’abilità e la sensibilità dell’autrice nel raccontare i ragionamenti e le emozioni degli animali, dimostrandoci che il loro sguardo può insegnarci molto. Così dopo Marten e Akka, Bataki il corvo saggio, Smirre la volpe (nemica di Nils e dello stormo di oche), l’aquila Gorgo, l’alce Pelogrigio, il cane Karr, il corvo Ventofretta (carismatico e capo violento dei corvi) e non poteva mancare Garm Pennabianca.

Articolo precedenteDalle auto da rally alla promozione del territorio
Articolo successivoVilla Buri, Bernini Spolverini