Si conclude stasera la serie di incontri di presentazione del libro “26 aprile 1945. Una lunga scia di sangue tra Montorio, Ferrazze e San Martino Buon Albergo”, con un ultimo incontro alla Biblioteca Civica di San Martino Buon Albergo.

E’ l’ultima occasione per approfondire, con gli autori Gabriele Alloro, Roberto Rubele Cristian Albrigi, le motivazioni e le modalità che hanno portato alla realizzazione dell’opera basata su oltre 80 interviste orali a testimoni oculari presenti agli scontri. Una ideale conclusione proprio a San Martino, il paese che ha vissuto l’epilogo dei combattimenti nell’ultimo è più tragico giorno di guerra dell’est veronese, con la collaborazione dell’associazione Montorioveronese.it

Il libro viene presentato come appuntamento finale, dell’anno 2018, del calendario degli eventi “Opera Prima”, tutti curati dall’Associazione FuoriCircuito che definisce il libro “un interessante saggio storico di tre giovani autori. Il racconto di un giorno tragico, doloroso, narrato con una intensa partecipazione emotiva.”

“26 aprile 1945. Una lunga scia di sangue tra Montorio, Ferrazze e San Martino Buon Albergo” racconta come se fosse la sceneggiatura di un documentario, momenti storici in un’ottica locale.