All’8^ circoscrizione approda il progetto “Little Free Library”: le biblioteche gratuite dove ciascuno può trovare libri gratuiti. L’iniziativa è organizzata da La Goccia APS e sarà attiva dalla fine di dicembre.

Arriveranno entro la fine di dicembre le “Little Free Library – bibliotechine gratuite”: due cassette di legno che conterranno collezioni di libro in continuo cambiamento.

L’iniziativa, promossa dall’associazione no profit La Goccia APS con il patrocinio ed il contributo del Comune di Verona, è stata presentata ieri dall’assessore ai Giardini Luigi Pisa e dal presidente dell’8ª Circoscrizione Dino Andreoli, con il presidente dell’associazione Alberto Speciale e la referente del progetto Clara Rupiani.

Le casette saranno posizionate in piazza Buccari a Montorio e nel parco giochi comunale di Poiano. I libri che conterranno potranno essere presi e depositati da chiunque. La regola è “Prendi un libro, porta un libro”, partendo dal presupposto che sia la comunità del quartiere a lasciarsi coinvolgere e a partecipare nello scambio dei libri stessi. Ogni casetta sarà dotata di pannello solare per alimentare una piccola luce interna.

«L’intento dell’iniziativa è quello di promuovere la passione per la lettura e favorire la costruzione del senso di comunità – ha detto Pisa – con la speranza che sia l’inizio di un percorso che, con il tempo, si possa estendere a tutto il territorio cittadino».

«Con orgoglio e soddisfazione ospiteremo per primi questa iniziativa – ha aggiunto Andreoli – che farà sicuramente piacere sia agli adulti che ai bambini e che spero vedremo crescere nel tempo anche in altre aree verdi del territorio».

La storia della ‘Little Free Library’ è iniziata negli Stati Uniti nel 2009, su un’intuizione di Todd Bol, di Hudson (Wisconsin), ma in breve tempo l’idea è approdata in Europa e attualmente le piccole bibliotechine registrate nel mondo sono più di 10mila tra le quali 20 in Italia, dislocate fra Trento, Udine, Milano, Modena, Roma, Lecce e Cagliari.

banner-gif
Articolo precedenteAl Centro Tommasoli film forum in lingua inglese
Articolo successivoAuto d’epoca a sostegno di Telethon