Carlo Fiore

Autrice: Camilla Cortese

Edizioni: EKT Edikit

Il libro.  «Il giorno in cui sono nato, non ho pianto. L’ostetrica mi soffiò sul viso e io iniziai a vivere, senza clamore. Mi chiamo Carlo Fiore e sono nato il 30 Ottobre 1982. Sono nato un sabato, alle 12:30. Giusto in tempo per il pranzo in famiglia.»

L’Italia degli anni ‘70 e il boom economico; una ragazza di paese e la grande Turin; la liberazione sessuale e la musica d’oltreoceano. Il tutto raccontato dalle delicate parole di Carlo Fiore, bambino dallo spiccato istinto d’osservazione, già dal grembo materno.

“Carlo Fiore” è un’opera capace di evocare atmosfere tipiche della letteratura (e perché no, del cinema) di una volta. La storia di una giovane madre, negli anni ‘70, raccontata dal figlio non ancora nato, viene magistralmente narrata dalla prosa dolce e ricercata dell’autrice. Le pagine evocano un sapore e un’atmosfera che vanno gustate come una cosa antica, dall’immenso valore.

L’autrice. Camilla Cortese, nasce nel 1982 a Verona. Odia i numeri, ma parlano più in fretta delle lettere, quindi… quattro lingue, due lauree, di cui una in Giornalismo, otto redazioni, sette lavori, un licenziamento. Oggi è consulente di comunicazione e giornalista free lance. E poi una casa, due gatti, trenta piante, milioni di parole in testa e due romanzi. “Carlo Fiore” è il primo edito con EKT Edikit.