Editoriale di Matteo Scolari

“Il mondo è un teatro dove ogni comparsa pensa di essere protagonista. E in effetti lo è.” Giovanni Soriano

Abbiamo ancora negli occhi le lacrime di commozione, di gioia e di sacrificio del giovane Elia Viviani che in una notte magica di agosto, a Rio de Janeiro, ha cancellato la delusione di Londra di quattro anni prima – quando arrivò sesto dopo un’intera gara condotta al comando – vincendo in questa bella Olimpiade sudamericana l’Omnium, la disciplina forse più faticosa delle due ruote. Una soddisfazione immensa per l’atleta di Vallese a cui abbiamo voluto dedicare la copertina di questo mese.

Un ragazzo dalla faccia pulita, di quelli che conoscono e convivono con le fatiche del duro lavoro quotidiano e dell’impegno costante per raggiungere un obiettivo, e che hanno anche ben presente che solo così facendo si ottengono le soddisfazioni più grandi. È certamente lui uno dei protagonisti di questa estate veronese 2016.

Così come Michele Ferrarin, l’atleta di San Martino Buon Albergo, già Campione del Mondo di Triathlon nella categoria PT2 nel 2015, che sta gareggiando in queste ore alle Paralimpiadi, sempre a Rio. A lui e a tutta la spedizione Azzurra, ovviamente, un grande in bocca al lupo.

E protagonisti lo sono stati, cambiando completamente argomento e contesto generale, tutti i professionisti, i volontari e i concittadini che in un modo o nell’altro, direttamente o indirettamente, hanno dimostrato cuore e si sono attivati per un aiuto o per un gesto di solidarietà nei confronti delle vittime del terremoto del 24 agosto in centro Italia. Una tragedia enorme, che ha provocato dolore e sconcerto e che per alcuni giorni ci ha fatto sentire davvero uniti, da Nord a Sud, in un momento così drammatico per il nostro Paese.

Un’estate che verrà ricordata, questa volta in positivo, anche per i numeri record che riguardano il turismo, in particolare quelli registrati nella nostra città. Se c’è un settore in cui abbiamo un margine di crescita enorme e su cui converrebbe seriamente investire da qui ai prossimi anni, è proprio quello turistico.

Saranno tante le novità e le iniziative che riguarderanno il nostro (e vostro) giornale, Pantheon, durante l’autunno, e numerose le attività messe in campo dall’associazione Verona Network per valorizzare idee, progetti, iniziative volti a migliorare la nostra città e la nostra provincia. Vi invitiamo a seguirci anche online, sui social, a scriverci e a condividere con noi ciò che pensate.

Da otto anni Pantheon è il magazine dei veronesi protagonisti. Potete esserlo anche voi.