Editoriale di Matteo Scolari

Invece di maledire il buio è meglio accendere una candela. Lao Tzu

Ancora più spazio a coloro che noi in redazione amiamo definire “i veronesi protagonisti”, ovvero tutte quelle persone che, nonostante le molte difficoltà quotidiane, non rinunciano a guardare avanti con entusiasmo, con fiducia e con un incredibile con voglia di fare.

A loro, e a voi, sarà dedicata la nuova stagione di Pantheon, il magazine che esce in questo 2017 con una veste rinnovata: cambio del formato, nuova grafica, nuovi contenuti e più pagine a disposizione, ottanta, per raccontare, come sempre, ma ancora meglio, storie di persone speciali, progetti innovativi, iniziative lodevoli, idee vincenti, soluzioni alla portata di tutti.

Una “missione” particolare la nostra, che rimane immutata dal 2008, dal primo numero del giornale, uscito quasi dieci anni fa, e che oggi può contare anche sull’apporto di un importante alleato: lo scorso dicembre, infatti, Pantheon e la storica emittente televisiva TV7 Triveneta, con sede a Padova, visibile a Verona sul canale 12 del digitale terrestre, hanno unito le proprie forze per amplificare in maniera esponenziale questo nostro messaggio di spinta, di incoraggiamento, e per rilanciare un progetto multimediale aggregativo che possa mettere al centro la Verona e i veronesi che “ci credono” e che desiderano migliorare, giorno dopo giorno, partendo dalle cose semplici, dal loro vivere quotidiano.

Grazie a questo sodalizio editoriale, allargheremo progressivamente la visibilità di ciò che andremo a raccontare, delle persone che andremo a conoscere, dei progetti che andremo a scoprire, arrivando a raggiungere oltre duecentomila contatti con l’insieme degli strumenti cartacei, online e televisivi a nostra e a vostra disposizione.

Un cambio di marcia significativo, numerico, adrenalinico, che rappresenta per certi versi una svolta storica per la nostra realtà, e che ci offre – di questo siamo felici – la grande opportunità di dare ulteriori stimoli a questo territorio, ricco di talenti, ma spesso privo di spirito di squadra.

E se anche tu, sì, proprio tu che stai leggendo queste righe, se anche tu ti senti un “protagonista”, in famiglia, con gli amici, nel lavoro, nello sport…se anche tu ti alzi 2al mattino mettendo davanti alle difficoltà le soluzioni, davanti ai problemi l’ingegno, davanti ai cattivi pensieri il sorriso, beh, vanne fiero. Noi saremo sempre dalla tua parte.