E’ per domani 26 maggio ore 20:30 l’incontro con il celebre carnettista Stefano Faravelli presso Ca’ Vendri, la bellissima Villa cinquecentesca che si affaccia sulla Valpantena.

La libreria Gulliver ha organizzato l’incontro con lo scrittore e viaggiatore torinese proprio per celebrare i nuovi carnet di viaggio proposti da Faravelli. Ricchi di disegni a matita, acquerelli, collages e testi scritti rigorosamente a mano, i carnet presentati domani in Villa Vendri sono pubblicazioni riscoperte solamente negli utlimi anni.

Faravelli presenta una nuova serie di taccuini di formato “moleskine” dedicati alle citta’ di Delhi, Il Cairo,
Istanbul, Tokio e Jenne’ (Mali)
, pubblicati in versione multilingue dalla casa editrice spagnola
Confluencias Editorial.

Il carnet di viaggio, compagno inseparabile di artisti ed esploratori, eclissato nel Novecento dal
trionfo della fotografia, ha trovato in Faravelli il suo interprete più noto. Segno di un modo di viaggiare che si oppone al rapido consumo di luoghi e di esperienze, il
taccuino pieno di schizzi scaturisce dalla
lentezza e si nutre di verbi contemplativi: soffermarsi, osservare ed ascoltare.

Il formato “moleskine a fisarmonica” di ingombro ridotto (10,5 x 14,7 cm) con i quali Faravelli compie i suoi viaggi.

Tutti i taccuini delle citta’ sono, come detto, in 4 lingue (inglese, francese, spagnolo ed italiano).

Nel corso della serata, ad ingresso libero, vi sara’ una degustazione gratuita vini offerti dall’azienda
vinicola Pasqua di San Felice Extra e di specialita’ dell’ oleificio Salvagno di Nesente.

<italic><underline><link=’http://www.giornalepantheon.it/download/Faravelli-26 maggio.pdf’ class=’_blank’>Locandina</link></underline></italic>

Matteo Bellamoli

banner-gif
Articolo precedente"Il Candidato". Ancora elezioni ma questa volta in commedia
Articolo successivoConvenzione tra Energyland e Banca Popolare di Verona