Ha preso il via ieri pomeriggio la nona edizione del Festival internazionale dei giochi in strada Tocatì, che fino a domenica 25 settembre si svolgerà nel centro storico di Verona.

“Questa edizione del Tocatì – ha detto l’assessore alla Cultura e Tradizioni veronesi Erminia Perbellini – sarà mondiale in quanto ospiterà giochi tradizionali provenienti da ben sette Paesi del mondo: Svezia, Messico, Congo, Iran, Taiwan, Brasile e Portogallo. Siamo orgogliosi del lavoro fatto in quanto crediamo che questa manifestazione porterà in tutti i continenti l’immagine gioiosa di Verona. Il gioco sarà poi strumento per trasmettere cultura, socializzare ed educare attraverso le regole. Un benvenuto a nome della città a tutti gli ospiti, un ringraziamento agli oltre 500 volontari che rendono possibili questi tre giorni di festa e un buon Tocatì a tutti coloro che scenderanno in strada”.

“Anche quest’anno la manifestazione sarà ecosostenibile – ha spiegato l’assessore allo sport Federico Sboarina – in quanto sarà riservata un’attenzione particolare al risparmio energetico, al riciclo dei rifiuti e all’uso di energia pulita. Saranno inoltre proposti giochi costruiti con materiale riciclato. Ringrazio le Aziende partecipate del Comune per il prezioso contributo che ogni anno danno per diffondere l’amore e il rispetto per l’ambiente”.

banner-gif
Articolo precedenteInaugurato oggi Marmomacc alla presenza del sottosegretario Catia Polidori
Articolo successivoA Verona Márcia Theóphilo, candidata al Nobel per la letteratura