XI Tocatì

L’Associazione Giochi Antichi e il Comune di Verona sono pronti per l’XI edizione del Tocatì, il Festival Internazionale dei Giochi di Strada che andrà in scena dal 20 al 22 settembre prossimi. Il tema di questa edizione è focalizzato sulle tradizioni ungheresi e sul celebre romanzo di Ferenc Molnàr I ragazzi della via Pal. Le vie di Verona si svuoteranno per un weekend di tutte le automobili, per lasciare spazio a circa 40 appassionanti giochi tradizionali. Non molto sanno che il “gioco tradizionale”, qualunque esso sia, è stato incluso nel Patrimonio Immateriale dell’Umanità e riconosciuto dall’Unesco. Piazza dei Signori si trasformerà in Piazza Ungheria, dove il pubblico potrà scoprire non solo i giochi, ma anche le attrazioni, le bellezze paesaggistiche e artistiche delle terre magiare mentre sul palco si avvicenderanno musiche, danze e tradizioni popolari ungheresi. Fra i giochi proposti tiro con l’arco (in cui gli ungheresi furono maestri), Gombfoci (un agile calcio da tavola), lotta ungherese e la frusta. Nel corso della manifestazione, una maratona letteraria ad iscrizione libera, ripercorrerò tutto il romanzo di Molnàr riportando alla Budapest dell’Ottocento, tra le battaglie di strade e le drammatiche vicende dei protagonisti de I ragazzi della Via Pal. Una mostra dedicata all’autore sarà allestita nella chiesa di San Giorgetto.

Tra le “discipline”italiche la corsa con balle di fieno, scacchi e dama, parkour, bike polo, palla col bracciale, frisbee, bastone siciliani, sburla la roda e molto altro ancora.

Giochi e cultura protagonisti, quindi. In Cortile Mercato Vecchio si avvicenderanno numerosi oratori, docenti universitari, scrittori tra cui Bianca Pitzorno e Mauro Covacich. Oltre ai giochi si aggiungeranno momenti conviviali nelle piazze, la possibilità di navigare l’Adige e molto altro.

Il programma completo con contatti e mappe è visionabile su www.tocati.it

Book and Beer

Il nome suggerisce il tema. Dal 13 al 15 settembre, nella suggestiva e nascosta cornice di Forte Santa Caterina in Via del Pestrino, andrà in scena la prima edizone di Book and Beer, Festival del Libro e della Birra Artigianale. L’iniziativa, organizzata da Operaforte in collaborazione con Italiaambiente, si svilupperà su tre giorni con la possibilità di assaggiare la birra di quattro microbirrifici artigianali veneti e partecipare agli eventi legati al mondo del libdo: bookcrossing, incontri con gli autori, letture animate, presentazioni e molto altro. Venerdì 13 si inizierà alle 15:00 fino alle 19:00. Sabato 14 dalle 10:00 alle 19:00 con la possibilità di osservare il Sole con telescopi, in collaborazione con il Circolo Astrofili Veronesi. Nel pomeriggio incontro con Alberto Fezzi che presenterà il nuovo romanzo, prima dello spettacolo “Orlando in Technicolor”.

Domenica 15, sempre dalle 10:00 alle 19:00, visita guidata al Forte e al Parco, l’incontro con Emmanuela Carbè e il libro “Mio salmone domestico” e serata con lo spettacolo “Orlando in Technicolor”.

Articolo precedenteAperto il dialogo tra veterinari e animali domestici
Articolo successivoLa voglia di tornare “Forte”