Home I Protagonisti Veronesi Protagonisti 2021: Claudio Hoelbling e Renza Baietta

Veronesi Protagonisti 2021: Claudio Hoelbling e Renza Baietta

«Siamo partiti dal basso, osservando i bisogni della gente»

Il CEMS nasce nel 2010 e nel 2011 Claudio Hoelbling, presidente della società proprietaria dell’immobile, ne assume il controllo. «Per noi era un’operazione immobiliare – racconta Claudio Hoelbling – e mai avrei pensato di dovermi occupare di sanità».

Il CEMS, all’origine acronimo di Centro Medico Sportivo, era gestito da un medico e doveva diventare un centro d’eccellenza di diagnostica e riabilitazione sportiva. Poi, nel 2011 la svolta.

«Verona è una città con una buona offerta sanitaria, ma all’ora si registrava già una certa insofferenza tra le persone circa i tempi d’attesa, l’accoglienza e la difficoltà ad accedere ai servizi – ricorda Hoelbling –. Si è formata così la nostra vision: dal basso, osservando i bisogni della gente e cercando di soddisfare le richieste che ci provenivano dai nostri clienti. Abbiamo realizzato che il nostro obiettivo era diventare il punto di riferimento a Verona nella sanità privata e tutte le nostre azioni, ancora adesso, vanno in questa direzione».

Il CEMS eroga prestazioni in regime privato, non riceve alcun contributo di denaro pubblico ed è inoltre convenzionato con i maggiori fondi di assistenza sanitaria integrativa. Oggi al CEMS operano oltre 100 medici di circa 30 specialità e i veronesi che si rivolgono al CEMS sono ogni anno in crescita.

«Durante l’emergenza pandemica, siamo stati tentati di ridurre i nostri servizi – commenta Hoelbling – ma ad oggi contenti di non aver ceduto alla paura. Trattare la salute delle persone comporta un’assunzione di responsabilità costante e sono orgoglioso dei nostri collaboratori: receptionist, infermieri, tecnici e amministrativi. Una nota a parte per i nostri medici, che hanno sempre garantito la loro presenza. Grazie a loro il cuore pulsante del CEMS ha battuto anche nei giorni più bui, continuando a dare assistenza ai pazienti. La disponibilità di attrezzature e spazi, oltre al numero di specialisti e personale che opera nella nostra struttura, ci permette di offrire la massima attenzione alle esigenze dei nostri ospiti. Con la recente acquisizione di tutta l’area dell’ex Couver tennis, il CEMS diventerà ancora più accogliente e con un’offerta ancora più ampia – conclude Claudio Hoelbling».