Quasi vent’anni di esperienza nel settore energetico, seguendone le dinamiche e gli sviluppi dagli albori della liberalizzazione dell’elettrico ad oggi: Vincenzo Scotti, Amministratore Delegato di ForGreen SpA Società Benefit, vanta un vissuto importante e negli anni ha intrapreso sfide e seguito progetti sempre nuovi.

Scotti approda in ForGreen nel 2015 e dà inizio ad una vera e propria fase di industrializzazione. «ForGreen è un gruppo che ha sempre creduto nel settore dell’energia e che ha sempre evoluto le proprie esperienze seguendo modelli innovativi – racconta Scotti -. Negli anni è passata da una fase di evoluzione iniziale, in cui era impegnata nella produzione di energia da fonti rinnovabili realizzando e gestendo impianti, a farsi veicolo per lo sviluppo delle comunità energetiche. Nel 2015 abbiamo iniziato ad industrializzare questo modello, capitalizzando le esperienze maturate nel settore e traducendole in progetti che coprono oggi tutta la filiera energetica». 

Il modello ForGreen è ciò che possiamo definire un modello partecipativo: fa delle proprie conoscenze un elemento di partecipazione e di fruibilità per le aziende e le persone all’interno delle Comunità Energetiche che ForGreen stessa gestice mettendo a loro disposizione il know how in materia.

«Negli anni – racconta Scotti – il modello di business di ForGreen ha avuto una propria evoluzione naturale fino a quando, nel 2019, ci siamo ritrovati connotati come Società Benefit. Non è stato il perseguimento di un obiettivo: è stato proprio il nostro modello, i benefici e il bene diffuso che esso genera a ricondurci a questa entità. Essere Società Benefit non è certificazione – precisa Scotti – ma un cambio di natura statutaria, una rendicontazione che i benefici derivanti dal modello generano valore e bene comune».

“ForGreen ha sempre creduto nel settore dell’energia e ha sempre evoluto le proprie esperienze”

Tanto che nel 2020, in occasione del Festival dell’Economia Civile, inaugurato a Firenze il 25 settembre con la partecipazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la Società Benefit veronese è stata nominata Ambasciatrice dell’Economia Civile per il suo modello d’impresa capace di generare valore condiviso, un modello che guarda nella direzione di un’economia più attenta a tematiche sociali e solidali, più equa, più distribuita. 

Non l’unica soddisfazione in un anno quanto mai delicato per il settore, che ha visto drastici cali nel prezzo dell’energia. «ForGreen, in termini di ricavi, sta seguendo nell’ultimo triennio una progressione di crescita. Il 2020 porterà una crescita più contenuta rispetto all’anno precedente ma è stato un anno importante per il rilancio e il consolidamento del progetto perché ha visto chiudersi un’importante operazione di aumento di capitale, sottoscritto interamente dal Gruppo Servizi CGN che ci ha permesso di trovare le adeguate risorse per lanciare il nuovo piano industriale 2021-2023, che ci consentirà di continuare a crescere».

Il 2021 sarà quindi un anno di realizzazione e di coronamento di un lungo percorso, con la ferma volontà di continuare a migliorarsi seguendo precise direttrici: la realizzazione di nuovi impianti di produzione di energia rinnovabile, nuove infrastrutture e maggiore armonia gestionale.

FORGREEN PROTECTION, IL NUOVO SISTEMA ASSICURATIVO

Con l’inizio del 2021, ForGreen Spa Società benefit ha avviato una partnership con Net Insurance SpA, compagnia assicurativa orientata al mondo della tecnologia, e Axieme Srl, broker assicurativo promotore di un meccanismo di digital social insurance. È nato così un innovativo sistema assicurativo riservato alle community energetiche del gruppo ForGreen, che prevede il supporto al pagamento delle fatture di fornitura di energia elettrica 100% rinnovabile, in caso di infortuni professionali ed extraprofessionali, malattia o perdita di occupazione.