Gianluca Tacchella
Gianluca Tacchella

CARRERA JEANS PRONTA AL BILANCIO SOCIALE

Difficile parlare di jeans Made in Italy senza pensare al marchio Carrera. La storica azienda di Caldiero, pioniera del denim già dagli anni ‘60, detiene la prima quota del mercato del denim in Italia, con circa il 10% della produzione, grazie ad un’etichetta che negli anni è riuscita a mantenere inalterata la qualità dei prodotti e la cura nella realizzazione dei capi. È stato proprio questo ciò che ha permesso all’azienda di superare i momenti di difficoltà negli ultimi due anni segnati dalla pandemia, affidandosi ad un marchio conosciuto e certamente apprezzato

A dirlo è Gianluca Tacchella, amministratore delegato dell’azienda, confermando l’annata positiva del 2021. «Nei momenti di difficoltà – afferma – i marchi conosciuti hanno una forte valenza ed è proprio in queste circostanze che si capisce la validità di una firma. Le nostre previsioni sono di chiudere il bilancio in linea col 2019: il 2021 non è stato investito dalla vendita massiccia di mascherine che aveva invece caratterizzato il 2020 ma è da considerarsi un anno più ordinario». 

A conferma di questo anche l’avvio di nuove collaborazioni per l’azienda, che ha aggiunto COIN nel suo portafoglio clienti. Nel frattempo, continua in Carrera l’evoluzione del processo di ricerca e trasformazione dei prodotti verso tessuti più sostenibili e naturali, come cotone organico e materiale riciclato. «Il nostro jeans più venduto –  spiega Tacchella – è un jeans che ha 50 anni di storia, un jeans che esternamente sembra sempre uguale ma che internamente è diventato, negli anni, profondamente diverso. Innoviamo i tessuti, ad esempio con trattamenti termoregolatori, senza far cambiare il prodotto». Carrera, inoltre, è la prima azienda in Italia ad aver attivato un progetto di blockchain per permettere di tracciare in modo trasparente la filiera tessile, grazie ad un QR Code stampato sulle etichette dei capi che rivela al consumatore l’origine del capo che si indossa. 

Per il futuro Carrera Jeans è al lavoro per ottenere la certificazione di sostenibilità aziendale, in previsione dell’obbligatorietà a partire dai prossimi anni della stesura del bilancio sociale, uno strumento di informazione e trasparenza per mettere a disposizione degli stakeholder informazioni circa le attività svolte e i risultati sociali conseguiti dall’ente nell’esercizio. «Stiamo lavorando alla certificazione con una società Veronese, con l’obiettivo di essere già pronti al bilancio sociale nel momento in cui verrà obbligatoriamente richiesto alle imprese» conclude Tacchella. 

Carrera Jeans
Carrera Jeans
banner-gif
Articolo precedenteVeronesi Protagonisti 2022: Moreno Pasquali
Articolo successivoVeronesi Protagonisti 2022: Paolo Mariani