GREZZANA – Ci ha lasciato Danila Bragantini 62 anni, abitava a Grezzana. Una vita vissuta in azienda, cotitolare dell’omonima ditta di San Martino Buon Albergo, e accanto alle organizzazioni per la promozione della orti-frutticoltura.

<center><img src="http://www.giornalepantheon.it/download/DanilaBragantini.gif"/></center>

Dal 1994 alla presidenza di <italic>Fruitimprese Veneto</italic>, ai vertici dell’OPI <italic>Organizzazione Produttori del Nord Est</italic> e promotrice del marchio <italic>Gli Orti di Giulietta (1992)</italic>, per citarne solo alcuni dei suoi moltissimi impegni. A Grezzana ha avuto un ruolo determinante, accanto al fratello Avv. Donato Bragantini allora sindaco, nell’acquisizione del famoso Campo Massella, oggi bellissimo Parco Europa, alle spalle della chiesa.

Danila Brantini aveva un grande senso pratico, abbinato alla sua capacità di osservazione, di fare sintesi nelle varie situazioni, a volte anche con ironia (ma non certo banale). Aveva la capacità di percepire subito i punti di forza e di debolezza di un progetto o di un impresa.

Non faceva mistero delle sue opinioni di impresa familiare, quale modello spesso vincente, i cui elementi di forza per quest’imprenditrice erano «la passione, l’amore e la dedizione profusa da tutti i protagonisti all’interno». E a chi obiettava che le imprese familiari oggi sono troppo piccole precisava «bisogna mantenere le peculiarità delle proprie aziende, essere aperti e cogliere tutte le opportunità». Vedeva nella burocrazia e negli «schemi fatti di regole preconfezionate, un freno e comunque poco efficaci» e aggiungeva «la burocrazia non sta certo agevolando».

Danila Bragantini si riteneva fortunata di appartenere al mondo ortofrutticolo dei «privati operatori», dove si perseguono «risultati e obiettivi, lasciando meno margine ai pregiudizi». E’ andata in azienda fino all’ultimo momento, confermando la sua tenacia e passione per il lavoro.

Grazie molte Danila per il tuo impegno e l’esempio di donna imprenditrice autorevole. Mancherai alla tua famiglia, alla quale ci uniamo in questo momento, al settore frutticolo, ma anche a Grezzana: sappiamo della la tua attenzione nel suo sviluppo socio-economico.

Foto in home: FreshPlaza. Per gentile concessione.

Alessandra Scolari