Attività fisica e alimentazione sono un binomio indissolubile, strettamente legate e fattori che concorrono al benessere psico-fisico di ognuno di noi. Prestare attenzione a cosa e come si mangia prima, durante e dopo l’attività fisica è dunque fondamentale: sono anche le scelte alimentari, infatti, a determinare i risultati sportivi.  

IDRATAZIONE

Assumere acqua, per chi fa sport, è fondamentale, una pratica da ripetersi prima, dopo e durante l’attività fisica. Tenete sempre presente che la quantità di acqua che devi assumere dipende dalle perdite dovute alla sudorazione, alla durata e all’intensità dell’allenamento. Talvolta è possibile consumare anche bibite ricche di sali minerali, mai abusandone e mai sostituendole all’acqua. 

NON ALLENARSI A DIGIUNO

Che vi alleniate al mattino, nella pausa pranzo o dopo una giornata di lavoro ricordate l’importanza degli spuntini pre-allenamento, per dare al corpo la giusta energia prima di grandi sforzi. Evitando, ovviamente, di mangiare a ridosso dell’attività fisica, affrontare lo sport a stomaco vuoto può avere effetti negativi. Nella scelta dello spuntino, ricordate sempre di bilanciare carboidrati, grassi e proteine; meglio evitare alimenti con zuccheri aggiunti o troppo raffinati.  

RECUPERARE LE ENERGIE DOPO L’ATTIVITÀ SPORTIVA 

Tanto importante quanto lo spuntino pre allenamento, il pasto che segue l’attività fisica permette di reintegrare le energie e i componenti persi durante l’attività. Il momento migliore del pasto di recupero sarebbe nell’immediato post allenamento, tra i 15 minuti e l’ora dalla fine. È proprio in questo intervallo di tempo, infatti, che i tessuti muscolari e connettivali “danneggiati” durante l’attività sportiva vanno a ricostruirsi.