In occasione della giornata internazionale della Consapevolezza sugli Sprechi e le Perdite Alimentari, il 29 settembre, la catena di supermercati Esselunga ha voluto raccontare, attraverso un docufilm prodotto da BBC StoryWorks, la collaborazione che da oltre quindici anni la lega all’associazione Banco Alimentare.

L’azienda collabora con i volontari dell’Associazione per devolvere ai più bisognosi le eccedenze in modo sistematico e sicuro, così che i prodotti prossimi alla scadenza, ma ancora perfettamente idonei al consumo, vengano distribuiti gratuitamente alle persone bisognose. Ogni anno, si apprende dalla nota stampa, vengono donate oltre 1.500 tonnellate di prodotti, per un valore che supera i 6.700.000 euro e che si può stimare in 3 milioni di pasti.

Inoltre, la collaborazione tra Esselunga e Banco Alimentare si traduce anche in un supporto costante in termini di trasferimento di know-how nella gestione del cibo, attraverso il supporto nella formazione dei volontari e nell’organizzazione di audit realizzati dallo staff della sua Direzione Assicurazione Qualità che, insieme ai volontari stessi, periodicamente visita le strutture caritative beneficiarie degli alimenti per aiutarli nell’individuazione di anomalie e nel fornire un servizio ottimale agli assistiti.

La storia di questa collaborazione, illustrata appunto da BBC StoryWorks in un filmato per la web serie “Better Lives Through Better Business”, presentata da “The Consumer Goods Forum”, è dedicata a storie di aziende del largo consumo che hanno deciso di innovare i propri processi produttivi in chiave sostenibile.

Articolo precedenteBuon viaggio Andrea! Veglia su di noi
Articolo successivoContrasto alla violenza, incontro tra il Comune di Verona e la senatrice Valeria Valente