Manal Abou El Khir

A Bolzano ragazzi da tutta Italia per allenarsi a riconoscere le attitudini che li renderanno competitivi nel mondo del lavoro. Manal El Khir, 22 anni, è l’unica ragazza di Verona selezionata per il progetto formativo.

“Markas Lift” è il nuovo progetto di orientamento e formazione dedicato ai figli dei collaboratori proposto dall’azienda di servizi bolzanina. Una vera e propria Academy che per cinque giornate (fino al 10 settembre) propone un’autentica full immersion formativa ai 16 partecipanti, selezionati per questo innovativo progetto. Manal Abou El Khir, 22enne veronese, è l’unica ragazza di Verona selezionata per essere protagonista di Markas Lift.

«Markas Lift – spiega Evelyn Kirchmaier, direttore generale di Markas – è un’iniziativa per noi molto importante che abbiamo lanciato, con le prime selezioni, in un periodo complesso come quello che abbiamo vissuto. Abbiamo voluto ideare, costruire e concretizzare un progetto dedicato ai figli dei nostri collaboratori, che avranno la possibilità di scoprire le loro vere attitudini professionali servendosi dell’esperienza che può mettere a disposizione un’azienda strutturata come Markas. Quello che vogliamo offrire ai 16 giovani partecipanti è la possibilità di guadagnare tempo prezioso vivendo un’esperienza di orientamento e di formazione unica nel suo genere. Saranno coinvolti in momenti formativi e attività di gruppo che permetteranno loro di misurarsi in team e di cominciare a riconoscere i propri talenti».

I sedici giovani, tra i 18 e i 29 anni provenienti da tutta Italia, saranno protagonisti di sessioni formative in aula con simulazioni ed esercitazioni di gruppo, cui si affiancano esperienze outdoor che permetteranno loro di apprendere e formarsi in maniera coinvolgente ed efficace. Avranno la possibilità di conoscere direttamente i responsabili e i collaboratori delle diverse divisioni di Markas (Clean, Food, Housekeeping, Facility Management e Logistic and Care), così da poter entrare in contatto con le specificità dei diversi ruoli, ma anche di scoprire opportunità di carriera e percorsi professionali nuovi e interessanti. In più, immersi nella natura, saranno protagonisti di esperienze formative divertenti e sfidanti. Ad esempio, dotati di corde, caschetti e imbragature, e seguiti da esperte guide alpine, saranno chiamati anche a costruire un vero ponte tibetano.

I ragazzi saranno ospitati da Markas in una struttura a Soprabolzano – Renon che diventerà la sede di questo primo campus “Markas Lift”. Seguiti da docenti certificati, potranno così allenare le proprie capacità comunicative, relazionali e di leadership, e saranno supportati nel valorizzare i propri punti di forza, nel mettere a fuoco le competenze in cui migliorare e i propri progetti professionali futuri.

«Markas è una azienda di famiglia che vuole restare fedele ai propri valori – sottolinea Kirchmaier, direttore generale di Markas – guardare al futuro supportando i propri collaboratori, anche con attività ed iniziative dedicate alle loro famiglie. Siamo certi che il futuro passi anche attraverso iniziative che valorizzino le nuove generazioni, che ne facciano scoprire i talenti e che sappiano accogliere il loro entusiasmo. Anche con questo obiettivo, ogni anno, organizziamo il ‘Markas Recruiting Day’, una giornata dedicata ai giovani che vogliono candidarsi ed entrare in contatto con la nostra realtà».

Articolo precedenteAlla scoperta del bosco ritrovato
Articolo successivoPattinaggio artistico su rotelle, il Gruppo DéjàVu ai mondiali in Paraguay