La riflessione sul linguaggio che stiamo utilizzando e che utilizzeremo non è secondaria ma deciderà molto della società che avremo nel post Covid. Ne parliamo con due esperti di comunicazione, Lorenzo Carpanè, formatore e consulente sull’uso delle parole e Gaia Passamonti, umanista e founder dell’agenzia Pensiero Visibile.