Il portale, fruibile in sei lingue, è nato neanche una settimana fa grazie all’aiuto di un amico, Francesco Ambrosini. L’obiettivo? Creare un collettore semplice “del bene che c’è”, dal corso gratuito di pilates su youtube alle visite virtuali nei musei per arrivare alla spesa a domicilio.

L’intervista completa sul prossimo numero di Pantheon, in uscita i primi di aprile.