Umberto Scandola, Guido Damore (Skoda Fabia S2000 #101, Skoda Italia Motorsport)

Inseguiva questo sogno da diverso tempo, forse da quando a correre erano il padre e lo zio e lui e il fratello Riccardo, che oggi è team principal della Skoda Italia Motorsport, seguivano le gare di rally come spettatori. Lo scorso 31 agosto, al 49° Rally Del Friuli e delle Alpi Orientali, con due gare di anticipo sulla fine della stagione, Umberto Scandola ha strappato a Paolo Andreucci il titolo di Campione Italiano Assoluto. È la prima volta di un veronese. È la prima volta della Skoda. È la sua prima volta. Emozioni che rimarranno indelebili non solo nella carriera di Umberto, ma anche nella memoria dei tantissimi tifosi che lo seguono con affetto da sempre, perdonandogli anche gli errori più clamorosi, quelli che a scuola avrebbero valso la punizione dietro la lavagna. Ma Umberto è così: semplice, vero, sorridente, disponibile con tutti. Forse è anche per questo che è impossibile non fare il tifo per lui. Emozionanti le immagini che sono state diffuse dal suo Fan Club dall’arrivo al controllo stop dell’ultima prova speciale, quando la parte agonistica era terminata e mancavano solo i chilometri per la pedana di arrivo. Abbracci, sorrisi e quella che potrebbe definirsi “una bella “sgasata liberatoria”. Missione compiuta. Bravo Umberto.