verona360 tour interattivo virtuale
Una foto panoramica di Verona360.

Verona360, il progetto dedicato alla nostra città che unisce realtà virtuale ed esperienza immersiva per visite innovative del territorio, è stato protagonista lo scorso venerdì del Festival della Scienza di Verona.

Andrea Piva

Il Festival, ha proposto una tavola rotonda dedicata alle nuove modalità di fruizione culturale. Al talk, intitolato “L’impresa culturale, oggi scienza o fantascienza? Idee a confronto”, erano presenti alcune realtà di rilevanza nazionale e internazionale, per un confronto tra punti di vista diversi nel settore culturale. L’innovativo progetto veronese è stato illustrato da Andrea Piva, uno dei suoi ideatori.

«La nostra visione – spiega Andrea Piva – è che la tecnologia sia, in questo momento in modo particolare, uno strumento a servizio della cultura, del turismo e dello spettacolo. Può veramente essere il mezzo, attraverso il quale, una città fa rete promuove i propri punti di forza ai cittadini, agli italiani e a una platea di visitatori internazionali».

Immergersi nel tour virtuale interattivo di Verona360 è molto semplice. Si accede direttamente dal sito  e si naviga. Oltre a questo progetto, Verona360 sta già lavorando al tour virtuale interattivo dedicato al lago di Garda e ai suoi paesi.

Articolo precedenteUn nuovo platano ai giardini Lombroso di Borgo Trento grazie a Ippogrifo
Articolo successivoDantedì, Pellegrini: «Occasione per riflettere sugli aspetti più complessi della figura del Poeta»