Il 21 giugno insieme a Dardust & Agron Hoti sei stato fautore di una performance straordinaria. Ti va di raccontarci cosa ti sei portato dietro da quell’evento?

Sono onorato di aver avuto l’opportunità di portare la musica elettronica all’interno dell’Arena di Verona, ed essere stato il primo DJ a performare in questo luogo magico ha significato davvero molto per me. Tuttavia, la prima puntata di Panorama non sarebbe stata la stessa cosa senza la presenza di due artisti estremamente talentuosi; il pianoforte di Dardust ha dipinto melodie mozzafiato sulla fantastica tela realizzata da Agron Hoti, dimostrando per l’ennesima volta che l’arte non ha confini. Anche questo è ciò che voglio trasmettere, anche questo è Panorama.

Da poco tu e Free Event avete dato il via ad un nuovo progetto che si chiama “Panorama”, un mix di musica, arte, paesaggistica, scoperta del nostro territorio. Idea che hai sempre avuto, oppure ti è nata a seguito di questa particolare annata


Ho sempre pensato di vivere in un paese fantastico e ho sempre voluto mostrare la bellezza di casa nostra ai miei follower. “Panorama” non è solo un fantastico viaggio virtuale attraverso alcune delle località più belle del nostro paese, è una dimostrazione della nostra forza, è la prova che qualsiasi cosa accada, siamo pronti a rialzarci. Gli ultimi mesi sono stati particolarmente duri per tutti quelli che lavorano nel mondo dello spettacolo, stiamo attraversando un momento difficile e senza precedenti, senza sapere precisamente quando tutto tornerà alla normalità. “Panorama” è nato per trasmettere la nostra passione e il nostro desiderio di ritornare a fare quello che amiamo.

In questi ultimi mesi abbiamo visto l’intero settore dell’intrattenimento diventare per certi vesti il capro espiatorio di questa pandemia. La cosa che ti chiedo è, quando sarà possibile ripartire in sicurezza cosa deve cambiare da parte degli addetti ai lavori?

Dobbiamo sicuramente cercare di lavorare nel rispetto delle regole, continuando a dare sempre il massimo per regalare alle persone le emozioni che solo il nostro settore ha la capacità di creare

Da anni giri il mondo senza mai fermarti. Come hai vissuto questo lockdown?

Mi sono dedicato alla cucina e alla mia famiglia. Contemporaneamente ho continuato a lavorare ai brani che usciranno nei prossimi mesi insieme al mio team.

Cosa dobbiamo aspettarci ancora da Benny Benassi?

La mia passione per la musica è rimasta invariata, negli ultimi mesi ho lavorato a diversi brani e non vedo l’ora di condividerli con voi! Spero di poter ritornare al più presto in console per fare ciò che amo.

banner-gif
Articolo precedenteFlorencia e tutte le cose che fa
Articolo successivoUn pretoriano in gelateria