Libro

Lele Uffa. Una storia antinoia

Autore: Marcella Blasiol

Editore: Erickson – collana Capire con il Cuore

Prezzo: euro 13,50

Da 10 anni in su

Il libro: racconta la storia Lele, nove anni, che vive ad Annoialto. Un paese che si trova  «su una collina stanca. Maledettamente stanca», dove  tutti sono annoiati:  ragazzi, cittadini, fiori e gattini. Anche la maestra «Perché anche brontolare, stanca», così Lele va a scuola «il mercoledì. Magari un po’ in ritardo» e il venerdì perché è «anche stufo di non far niente».  Un giorno si trasferisce lì la famiglia Operosetti, nella sua casa in città dovevano fare i lavori e sceglie Annoialto (costa poco l’affitto di tre mesi). «Qui imparerete la calma, forse…» dice mamma Lia. Però i figli, Ale e Speedy, il papà Loris e la nonna Vivi, pensano di trasformare il paese. Lele Uffa si lascia piacevolmente coinvolgere, ma intervengono gli amici di sempre. I ragazzi boicottano e fanno dispetti. La famiglia Operosetti non molla: i «sonnacchiosi» di Annoialto alla fine partecipano. Sorprendente il finale!

 L’autrice: Marcella Blasiol è laureata in lettere e giurisprudenza, con un master in Didattica della lingua italiana, insegna nella scuola primaria nell’Istituto Comprensivo di Cles (Trento) e collabora con l’Università di Trento nei corsi di italiano scritto.  Ha pubblicato anche  “La graduatoria della felicità” (2012) e una raccolta “Il pino Martino e altre storie” (2014). Pratica attività di scrittura collaborativa in classe e organizza spettacoli di lettura animata a scuola.

 Curiosità: Lele Uffa è una storia divertente, che contrappone alla noia la fantasia e la creatività. Un racconto «antinoia» dedicato a ragazze e ragazzi (e non solo) spesso inerti, spaparanzati sul divano e incapaci di divertirsi…. Certe volte sembra che aspettino le sorprese e gli imprevisti (belli o brutti) scaccia noia. Spesso si scorda  che  «l’impegno è la goccia che insieme a tante gocce fa il mare». La famiglia Operosetti e la vulcanica nonna Vivi ne danno l’esempio. In appendice una decina di schede titolate «Le pozioni antinoia» consigliate per quando non si sa cosa fare:  «ce ne sono per tutti i gusti». I lettori (giovani e non solo) possono scegliere quelle che preferiscono. Ottime anche le illustrazioni di Pablo Torrecilla.

Articolo precedenteRecensione libro: G.E.K.A. Il mondo dietro gli occhi chiusi.
Articolo successivoRecensione libro: La maestra è un Capitano!