Home I Personaggi Chievo Women, la capitana Valentina Boni: «Conosciamo il nostro valore»

Chievo Women, la capitana Valentina Boni: «Conosciamo il nostro valore»

Valentina Boni, giocatrice simbolo della squadra gialloblù, ha raccontato la sua passione per il calcio e le ambizioni di ChievoWomen ai microfoni di Verona Network.

Valentina Boni, veronese doc e capitana della formazione gialloblù, ha raccontato la sua passione e le ambizioni di Chievo Women ai microfoni di Verona Network.

Nata a Peschiera del Garda, Valentina è cresciuta calcisticamente nel florido vivaio del Bardolino Calcio. Nella sua lunga carriera ha vinto quattro scudetti, quattro Coppe Italia e quattro Supercoppe. Nel suo palmarès può vantare anche il premio di capocannoniere del Campionato Italiano nella stagione 2004-2005, ed oltre 60 presenze con la Nazionale Maggiore.

Dopo tanti anni a rincorrere il pallone e gonfiare le reti avversarie, la sua passione è rimasta la stessa. Ecco cosa ci ha raccontato.

Come è nata la sua passione per il calcio e qual è stato il suo percorso fino a diventare una delle calciatrici simbolo del panorama nazionale?

«La passione per il calcio è un qualcosa che ho avuto sempre dentro, fin da bambina. Sono cresciuta con il pallone, lo portavo sempre con me, anche sotto le coperte. Ho iniziato a giocare nella squadra del paese con i ragazzini, e da lì sono arrivata fino a dove sono oggi».

Qual è secondo lei il livello attuale del calcio femminile in Italia e quali sono gli aspetti su cui bisogna lavorare di più?

«Sicuramente il livello è cresciuto molto. Ormai faccio parte di questo mondo da tanti anni e ho visto davvero una grande crescita, questo mi rende molto felice. Gli aspetti su cui migliorare sono per fortuna quelli su cui si sta già lavorando: la cosa fondamentale è far crescere le giovani, creare le basi per avere in futuro giocatrici pronte a giocare a livello europeo e mondiale. Come comunque già stiamo facendo».

Parliamo di Chievo Women. Dopo aver vinto con il Pomigliano primo in classifica, quale pensa che sia il reale valore della sua squadra?

«Quella contro il Pomigliano è stata sicuramente una vittoria importante e meritata, che ha dimostrato il vero valore della squadra. Abbiamo grandi potenzialità e le qualità per far bene, i risultati al momento dicono sì e no ma noi sappiamo chi siamo e quanto valiamo. Speriamo di dimostrarlo ancora fino alla fine del campionato».