Presidente, ci racconta come è nata l’iniziativa Domenica in Believe?

«In questo periodo di lockdown non ci siamo fermati e ci siamo riproposti con il format “Domenica in Believe”. Eravamo tutti chiusi in casa e bisognava trovare un’opportunità per cominciare a rincontrarci e a credere che un futuro era possibile. Abbiamo costruito un vero e proprio programma televisivo che potesse contenere i capisaldi di Believe Aps: aiutare i giovani a crescere, trasmettere un messaggio, fare cultura affiancando professionisti e ragazzi. Così è nata la “Domenica in Believe”, nel rispetto dei dettami legislativi, perché ognuno di noi ha lavorato da casa propria. Abbiamo realizzato otto puntate, dando voce ai giovani e raccontando tante storie, in un climax crescente: all’inizio andavamo in onda solo su Facebook, poi grazie a Radio Adige TV siamo andati in diretta sul canale 640 del digitale terrestre».

«Tra i nostri ospiti, abbiamo avuto il piacere di ricevere anche Ismaele La Vardera de Le Iene, in collegamento da Palermo, ed Etienne Jean Marie, un’artista di hip hop noto in tutto il mondo. E poi, naturalmente, i giovani e i loro talenti: dal canto fino alla magia e alla capacità di raccontare storie. Il nostro obiettivo era quello di riuscire a portare un po’ di serenità e freschezza in questo periodo di lockdown. Per noi è stata un grande soddisfazione».

Quali sono i progetti su cui state lavorando per l’estate?

«Per i mesi estivi abbiamo in serbo tanti progetti, a partire dalla rassegna cinematografica all’aperto “Alcione sotto le stelle”, arrivata ormai alla sua terza edizione. Ci stiamo organizzando per rispettare tutte le normative di sicurezza necessarie a tutelare la salute dei partecipanti. Il cinema, in zona Borgo Venezia – Santa Croce, sarà aperto dalla fine di giugno fino alla fine di agosto due sere alla settimana. Ma abbiamo in mente anche un’altra idea: a seguito dell’esperienza della Domenica in Believe, vogliamo provare con i ragazzi a fondare una nostra web radio, “Radio Believe”. Ciascuno di loro curerà un podcast in cui potrà raccontare la propria passione e si occuperà anche della dimensione musicale. Potranno collaborare non soltanto i nostri soci, ma tutti coloro che vorranno farne parte».

dav

E in autunno? Tornerà il Believe Film Festival?

«Nel periodo autunnale, se ci sarà la possibilità, l’associazione riproporrà il Believe Film Festival, l’evento interamente organizzato e realizzato per e da adolescenti e giovani. È un Festival di cortometraggi al quale è possibile partecipare da tutta Italia, giunto ormai alla terza edizione: in arrivo tante sorprese, ospiti importanti e, quest’anno, anche una piccola Fiera del Cinema. Pero, purtroppo, tutto dipende dall’andamento della pandemia. In ogni caso, se non dovessimo riuscire a organizzarlo in forma tradizionale il 22, 23 e 24 ottobre, proporremo una versione light».

Tutte le informazioni sugli eventi di Believe sono disponibili nel sito dell’associazione www.believegroup.it mentre, per conoscere ulteriori dettagli sul Believe Film Festival, è possibile visitare il sito dedicato www.believefilmfestival.it .