Va fatta chiarezza: «allo stato attuale è più sicuro abbracciare un cane che stringere la mano ad uno sconosciuto» spiega Marco Melosi, presidente dell’Anmvi (Associazione nazionale medici veterinari italiani). La trasmissione del COVID-19, avviene da uomo a uomo, e non ci sono prove che gli animali da compagnia possano trasmettere la malattia.

Dobbiamo stare comunque attenti all’«effetto ciabatta», quando un umano positivo starnutisce addosso all’animale o ne viene a contatto, rilasciando sul suo pelo qualche particella del virus. Come ulteriore precauzione, al ritorno da una passeggiata, si consiglia di lavare le zampe del cane con Amuchina diluita, non da usare sempre, si può alternare all’uso di salviette deumidificate con base alcolica come quelle che usiamo noi per le mani, visto che il virus può sopravvivere sul manto stradale.

TRA PASSEGGIATE BREVI E GIOCHI IN CASA

Secondo il decreto ministeriale dobbiamo rispettare delle semplici regole per cercare di superare questa pandemia. Tra queste, si può uscire da casa con il proprio animale domestico, rispettando la distanza massima di 200 metri dalla propria abitazione e solo per le sue funzioni fisiologiche, portando con sé l’autocertificazione ministeriale e rispettando la distanza di un metro, se si incontra un’altra persona per non creare assembramenti. Riducendo le uscite, o eliminandole del tutto nel caso di isolamento, è importante pensare a delle alternative per far svagare il nostro animale in casa. Molto utili gli esercizi di attivazione mentale da risolvere in autonomia per ricevere il premio finale, adatti per stancare i cani e gatti iperattivi; tra questi, il classico boccone nascosto sotto ad un bicchiere o dentro a un tappeto arrotolato. Altre attività da fare: giocare a nascondino, ritrovare oggetti nascosti, inseguire i giocattoli legandoli con delle corde, costruire dei tunnel, o creare delle costruzioni concave, all’interno delle quali riporre del cibo, impegnandoli così ore per cercare di estrarlo. In ogni caso è corretto seguire una routine con il gatto e il cane, scandendo la giornata in più momenti di qualità: cibo, passeggiatina (se si può), giochi in casa, pulizie, premio. 

Ricordiamoci che i Petshop restano aperti e pure le farmacie con prodotti ad uso veterinario. Le visite dal veterinario vanno rinviate, se non per interventi urgenti, ma sempre attenendosi alla disposizioni di sicurezza per non affollare gli ambulatori. 

Un consiglio

Attenzioni ai giochi cha causano frustrazione. Ad esempio quando il gatto o il cane non riescono a vincere perché non riescono ad afferrare i giocattoli, come nel caso delle luci laser.