Non solo noi possiamo diventare famosi attraverso i social network ma anche gli animali che, messi online dai loro padroni, possono accumulare anche migliaia di like e follower con una sola foto, attirando l’attenzione di aziende pronte a pagare per veder sponsorizzati i propri prodotti.

 

Chi acchiappa più like su Instagram? Non solo modelle bellissime ma anche animali di ogni specie, ritratti in foto divertenti o in pose riflessive e affettuose. I loro padroni utilizzano le piattaforme più conosciute per condividere selfie (secondo il World Animal Protection dal 2014 ad oggi, sui social media l’aumento dei selfie con animali è stato del 292%) ma anche video con sfondi sempre molto curati per attirare più follower. Gli animali postati in rete, dopo una certa soglia di visualizzazioni, condivisioni e mi piace, possono diventare dei veri e propri influencer come i loro corrispettivi umani. Secondo MarketWatch, un cane con 20 mila follower riesce a guadagnare 200 euro per post, mentre chi ha tra i 150 e i 200 mila seguaci anche 3.000 euro. Con un milione di follower sicuri 10 mila euro a singola foto pubblicata e sponsorizzata da un brand specifico. Tra i più famosi pet su Instagram, con tanto di merchandising e gadget personalizzati, troviamo Jiffpom, un volpino di Pomerania, morbidoso e sempre dal coiffeur, con 8,8 milioni di seguaci e un canale Youtube. Viene poi Doug The Pug, un carlino con 3,6 milioni follower, circondato sempre da celebrità. Come dimenticare la gatta dall’espressione “incavolata”, soprannominata Grumpy Cat, con 2,5 milioni seguaci, che vanta pure una pagina su Wikipedia. Anche i vip creano un profilo Instagram – il social che, al momento, va per la maggiore – per il loro animale, come Matilda Ferragni, la bulldog francese dell’omonima fashion blogger, che accumula fino a 500 mila cuoricini a foto o, Aleister Von Teese, il gatto della diva del burlesque Dita, con 111 mila follower.

Nel Veneto ci sono pet influencer? Su Instagram troviamo il padovano Artù, un basset hound sempre in viaggio, con 13,7 mila seguaci e, a Verona, Staffy, un staffordshire bull terrier massiccio che sembra sempre sorridere, con 2.043 supporter. Non sempre i pet vip sono animali perfetti e di razza, infatti, anche quelli con disabilità o rare particolarità spopolano sui social, come Lil Bub con 1,8 milioni di followers, una gatta senza denti a causa di un difetto genetico. Altri ancora, come serpenti, maiali, cavalli o furetti aiutano con i loro scatti mediatici a raccogliere fondi per associazioni o a difendere l’ecosistema.

Cosa aspettate? Cercateli in rete, sbirciate le loro vite tra foto e peripezie e sorridete: perché gli animali sono un toccasana per la felicità!

 

 

Sì, CI SONO ANCHE I PET SOCIAL NETWORK:

C’è il russo DruzhOK, ma ci sono anche gli italiani Dogalize e BePuppy che permettono di creare una rete tra appassionati di animali con foto, scambi di idee e notizie. Una community ampia che fa incontrare tra loro professionisti del settore, veterinari e pet sitter. Oltre a simpatici selfie, si scoprono anche tanti luoghi e servizi pet friendly.