La gioia della scoperta della gravidanza e la paura che il proprio cane si possa sentire meno importante. Numerosi studi confermano che un animale domestico è un valore aggiunto nella crescita di un bambino. Anche per il suo sviluppo psicologico ed emotivo perché attraverso la convivenza con gli animali può sviluppare l’empatia attraverso nuove modalità comunicative.
Un neonato suscita nel cane curiosità, ansia, paura, perché ha un diverso modo di muoversi rispetto i bipedi con cui è solito relazionarsi. La fase più difficile è quella delle prime esplorazioni ambientali, dei primi “gattonamenti”, dei primi passi, dei giocattoli condivisi e della conoscenza del corpo del cane. I genitori devono sempre supervisionare le interazioni. L’animale non dovrà subire cambiamenti nelle abitudini o limitazioni, anzi, dovrà essere coinvolto nella routine quotidiana, assistendo alla poppata, al bagnetto e al cambio del pannolino. Il loro primo incontro dovrà essere pianificato per tempo e se il cane modifica improvvisamente i suoi atteggiamenti meglio chiedere un parere ad un educatore cinofilo qualificato.

ANCHE I CANI DIVENTANO GELOSI
«Ci sono cani che si sono accorti della gravidanza ancor prima dei neo genitori, alcuni diventavano estremamente protettivi, altri mantenevano le solite abitudini, ma quelli che sicuramente hanno più difficoltà sono quelli che vengono esclusi da questo cambiamento. La gelosia nasce dalla paura di perdere quello che si ama e solo noi possiamo dimostrare al nostro cane che ci saremo sempre per lui. Se già ci sono dei piccoli problemi da risolvere è bene farlo prima della nascita del bimbo, perché poi il tempo a disposizione si ridurrà drasticamente e i genitori dovranno imparare a fare squadra per aiutarsi a vicenda e garantire le giuste attenzioni sia al bimbo che al cane», spiega Valentina Armani, 35 anni, educatrice ed istruttrice cinofila de Il piccolo campo Asd centro cinofilo e polo zooantropologico e di Armonie Animali Ets – Aps. Valentina e la collega Gioia Cisi, mamma che ha scelto di diventare educatrice cinofila per assicurare una perfetta crescita al suo bambino in totale condivisione con il cane Zeus, hanno realizzato il progetto Cani e bambini: preparare l’accoglienza al nuovo arrivato. Il prossimo appuntamento, dal titolo Cani e bambini: incontro con l’educatore cinofilo, si terrà il 24 febbraio, alle 18.30 fino le 20, nella sede de La Tela di Mamata di Rivalta sul Mincio.